Isola del Giglio

notizie, informazioni relative ad un'intera regione
Rispondi
Avatar utente
claudiok1961
Messaggi: 686
Iscritto il: lun 24 lug, 2006 15:09
Località: via Vamba Luigi Bertelli, 16. - 50135 Firenze (FI)
Contatta:

Messaggio da claudiok1961 » gio 27 set, 2007 17:31

Riguardavo proprio ieri sera i pezzi di cui ho postato le foto e mi venivano in mente alcune cose.
- malachite e rosasite si trovano sopra cristalli alterati di calcopirite ma non credo che questi ultimi siano mai stati analizzati a fondo per capire di che minerale possa trattarsi.
- le tormaline dell'Arenella presentano una particolarità, sono praticamente tutte biterminate, ma si nota (scusate il linguaggio approssimativo) una direzionalità del cristallo. Mi spiego meglio, una terminazione risulta sempre perfetta e lucentissima, mentre l'altra al contrario risulta come "scavata", composta da tantissime microfaccette e con un principio di formazione a canna d'organo. La direzione in cui si presenta questo fenomeno, nulla ha a che vedere con la posizione sul campione, si trovano cioè a 360°.
C'è chi mi sa dare una spiegazione di questa, per me, strana morfologia?

Avatar utente
Marco E. Ciriotti
Messaggi: 24376
Iscritto il: ven 25 giu, 2004 11:31
Località: via San Pietro, 55 I-10073 Devesi/Cirié TO - Italy
Contatta:

Messaggio da Marco E. Ciriotti » gio 27 set, 2007 18:01

Simone per simili topic usare la sezione "Ricerca e collezione".
La sezione "Mineralogia regionale" è specificatamente riservata a trattazioni che riguardano l'intera regione.
Molti degli attuali topic sono stati postati erroneamente e non è possibile ormai spostarli nella giusta sezione.

Prima di postare se siete dubbiosi, chiedete: m.ciriotti@tin.it

Inoltre non è che ci sia molta logica. Esisteva già un apposito topic sullo stesso argomento, tra l'altro nella sezione giusta. Prima di intestare un uovo topic verificare con "Cerca" che già non esista.

Così non va bene. Chi cerca in Internet non troverà mai nulla. Solo confusione.

Grazie.
Ultima modifica di Marco E. Ciriotti il gio 27 set, 2007 19:11, modificato 2 volte in totale.
Marco E. Ciriotti

«Things are interesting only in so far as they relate themselves to other things»

Avatar utente
Marco E. Ciriotti
Messaggi: 24376
Iscritto il: ven 25 giu, 2004 11:31
Località: via San Pietro, 55 I-10073 Devesi/Cirié TO - Italy
Contatta:

Messaggio da Marco E. Ciriotti » gio 27 set, 2007 18:24

Il problema più grosso è che non possiamo farci vedere troppo in giro! (con questo parco)!
Frasi e concetti del genere, presenti in più di un messaggio, nel forum dell'AMI non le voglio vedere.

Prego gli autori di cancellarle seduta stante.
Grazie.

L'AMI intende trasmettere a tutti i lettori, soci e non, casuali e non, il massimo rispetto dei regolamenti esistenti in tema di parchi e superare il tema dei divieti attraverso azioni pubbliche di convincimento che i collezionisti non sono dei distruttori della natura, ma tra i più validi sostenitori del valore della stessa.
Ultima modifica di Marco E. Ciriotti il gio 27 set, 2007 19:12, modificato 3 volte in totale.
Marco E. Ciriotti

«Things are interesting only in so far as they relate themselves to other things»

Avatar utente
Marco E. Ciriotti
Messaggi: 24376
Iscritto il: ven 25 giu, 2004 11:31
Località: via San Pietro, 55 I-10073 Devesi/Cirié TO - Italy
Contatta:

Messaggio da Marco E. Ciriotti » gio 27 set, 2007 18:37

Ah dimenticavo se hai dei campioni del Giglio perchè non li inserisci?
Campioni del Giglio sottratti "furbescamente" dalle zone del Parco, non devono assolutamente essere presentati su questo forum.

Se ottenuti con regolare permesso di ricerca fornito dall'Ente Parco, o collezionati prima dell'entrata in vigore del Parco, essi potranno invece essere presentati.

Inoltre sappiano gli autori che hanno raccolto (o raccoglieranno) minerali in zona Parco che il presente forum è letto da amministratori locali (regioni e parchi) che potranno intervenire giudiziariamente nei confronti di chi avrà l'ardire di dichiarare apertamente di operare fraudolentemente in zone soggette a vincoli in cui vige il divieto alla raccolta di minerali.

A causa della mia assenza su questo topic figurano un po' di cose che certamente non avrei permesso di pubblicare...

Invito tutti i responsabili a curare la cancellazione dei messaggi che hanno "qualcosa che non va". Serve anche a me per capire se tutti hanno capito qual'è l'approccio del forum e dell'associazione AMI.

In caso ciò non avvenga la cancellazione sarà fatta a mia cura nella giornata di domani.
Ultima modifica di Marco E. Ciriotti il ven 28 set, 2007 8:13, modificato 2 volte in totale.
Marco E. Ciriotti

«Things are interesting only in so far as they relate themselves to other things»

Avatar utente
claudiok1961
Messaggi: 686
Iscritto il: lun 24 lug, 2006 15:09
Località: via Vamba Luigi Bertelli, 16. - 50135 Firenze (FI)
Contatta:

Messaggio da claudiok1961 » gio 27 set, 2007 19:15

Come ben si vede dalla data di ritrovamento (antecedente al 1986) i campioni visualizzati sono stati estratti prima dell'istituzione del parco e, aggiungo, nel massimo rispetto di tutte le regole: semplice mazzetta da 2 kg. Per la precisione la foto della smithsonite è presente anche nella homepage del museo mineralogico dell'Isola del Giglio. Dove fra l'altro Alessandro Fei, che ne è il curatore, dovrebbe aver messo una fotografia delle tormaline discoidi postate in questo topic. La tormalina, cui accennavo in un precedente post, raccolta sulla scogliera, risale invece al 1988, anche in tal caso prima dell'istituzione del Parco.
In seguito al Giglio ci sono comunque tornato, ma a fare foto, nuotate e grandi mangiate di pesce :) :)
Ultima modifica di claudiok1961 il gio 27 set, 2007 19:34, modificato 2 volte in totale.

Avatar utente
Marco E. Ciriotti
Messaggi: 24376
Iscritto il: ven 25 giu, 2004 11:31
Località: via San Pietro, 55 I-10073 Devesi/Cirié TO - Italy
Contatta:

Messaggio da Marco E. Ciriotti » gio 27 set, 2007 19:21

Bene Claudio. Grazie della ri-precisazione ma avevo letto con attenzione la data dei tuoi ritrovamenti.
Marco E. Ciriotti

«Things are interesting only in so far as they relate themselves to other things»

Avatar utente
BECCARI SIMONE
Messaggi: 512
Iscritto il: lun 23 lug, 2007 15:47
Località: siena

Messaggio da BECCARI SIMONE » ven 28 set, 2007 8:06

Tutti i campioni non sono stati raccolti ma li ho acquistati alle varie mostre mineralogiche! Anche perchè trovare una drusa di quarzo di 30 cm credo che oggi sia praticamente impossibile!

ancillotti
Messaggi: 61
Iscritto il: ven 12 ott, 2007 21:28
Località: Chianti

Messaggio da ancillotti » mer 17 ott, 2007 14:23

Marco E. Ciriotti ha scritto:Bene Claudio. Grazie della ri-precisazione ma avevo letto con attenzione la data dei tuoi ritrovamenti.
Una breve riflessione su il valore dei parchi dal punto di vista scentifico.
Andavo a raccogliere campione al Giglio quando non era parco, fine anni '70, fra l'altro sono quello che ha per primo riaperto la galleria sulla spiaggia a Pietralta trovando l'interno esattamente come lo avevano lasciato quelli della Giglio Copper Mine (appena ho tempo vi posto delle foto) ebbene da questa ricerca con la preziosa e indimenticabile collaborazione di Brizzi e del Prof Sabelli uscì sulla Rivista Mineralogica Italiana una publicazione a firma appunto Ancillotti & Brizzi che oggi per il suo interesse scentifico è inserita nella bibliografia generale.
Furono descritte per la prima volta in Toscana la fosgenite ed altre rare specie il loro ritrovamento è segnalato anche nel museo di Giglio Porto.
I campioni raccolti più significativi, sono ancora nella mia collezione accuditi e protetti e quando non ci sarò più io, loro saranno ancora a disposizione della comunità scentifica, quelli che avevo ceduto a Brizzi sono già al museo di Firenze.
Vediamo cosa succede con la interpretazione attuale di "parco":
la cosa, salvo il lavoro del buon Fei (di cui mi ricordo sempre la frase sulla supposta e da lui contestata tetraedrite), è morta, statica, non si può vedere niente che non sia in abbandono totale, non ci si cura di niente sul campo che riguardi l'aspetto mineralogico, i campioni esposti fanno ridere rispetto a quanto ha dato il Giglio e il colmo è vedere come i bei riccetti di cristalli di Pietralta siano lentamente ed inesorabilmente molati e distrutti dall'erosione del mare, questa è secondo loro conservazione del patrimonio.
Questo è un parco ragazzi? Io direi che dobbiamo essere fieri del nostro lavoro e del contributo insostituibile che abbiamo dato alla ricerca e che invece, da parte loro ci vuole una nuova interpretazione di concetto di parco, più aperta alla scienza, alla visibiltà della gente certo controllata ma non esclusione e abbandono totale come oggi.
Alberto
Alberto

Avatar utente
TOSATO FABIO
Messaggi: 6090
Iscritto il: ven 13 gen, 2006 11:39
Località: via A.Cantele n.15 35129 PADOVA

Messaggio da TOSATO FABIO » mer 17 ott, 2007 14:31

Un equilibrato rapporto tra ricercatori e parchi è un obbiettivo che molti di noi AMIci auspichiamo di raggiungere.
Per questo è nata l'idea del codice deontologico, per questo stiamo raccogliendo le idee di tutti per proporre delle modifiche alla proposta di legge "Naccarato".
Personalmente sono propenso ad andare oltre alla logica di scontro frontale con queste istituzioni (da intendersi come volontà di abbandonare il clima talvolta ostile che si è respirato da ambo le parti e di affrontare con pacatezza la problematica ambientale ed il rapporto dell'uomo moderno con la natura) ma ritengo che da parte nostra ci dobbiamo proporre in una veste nuova, organizzata, e specialmente con idee nuove sul modo di intendere e fare ricerca-collezionismo.
Ultima modifica di TOSATO FABIO il mer 17 ott, 2007 16:54, modificato 1 volta in totale.
Tosato Fabio
"Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell'avere nuovi occhi." M. Proust
Noi siamo anche quello che non siamo riusciti ad essere.
Sic transit gloria mundi.

Avatar utente
Alessandro
Messaggi: 3252
Iscritto il: sab 10 giu, 2006 17:48
Località: Firenze
Contatta:

Messaggio da Alessandro » mer 17 ott, 2007 15:22

Si ritorna su quello che ho cercato di mettere in evidenza su altri topic, è più scempio ambientale, scavare ed estrarre oppure lasciare reperti di valore scientifico alle incurie atmosferiche.
L'etica è anche questo.
Alessandro Socci

GAMPS
Gruppo Avis Mineralogia Paleontologia Scandicci

venderò la mia rabbia a tutta quella brava gente che vorrebbe vedermi in gabbia e forse allora mi troverebbe divertente

Avatar utente
Marco E. Ciriotti
Messaggi: 24376
Iscritto il: ven 25 giu, 2004 11:31
Località: via San Pietro, 55 I-10073 Devesi/Cirié TO - Italy
Contatta:

Messaggio da Marco E. Ciriotti » mer 17 ott, 2007 15:52

Un equilibrato rapporto tra ricercatori e parchi è un obbiettivo che molti di noi AMIci auspichiamo di raggiungere.
È anche l'obbiettivo dell'AMI come associazione e l'AMI non intende affatto andare oltre alla logica dello scontro frontale con queste istituzioni.

Invito Alberto a tener conto di quanto appena precisato e a leggere i topic segnalati come "Importanti" all'inizio di ogni sezione. Grazie molte.
Marco E. Ciriotti

«Things are interesting only in so far as they relate themselves to other things»

Avatar utente
TOSATO FABIO
Messaggi: 6090
Iscritto il: ven 13 gen, 2006 11:39
Località: via A.Cantele n.15 35129 PADOVA

Messaggio da TOSATO FABIO » mer 17 ott, 2007 16:55

Ho spiegato meglio una frase che ho scritto nel mio precedente messaggio aggiungendone un'altra, al fine di evitare confusione.
Tosato Fabio
"Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell'avere nuovi occhi." M. Proust
Noi siamo anche quello che non siamo riusciti ad essere.
Sic transit gloria mundi.

ancillotti
Messaggi: 61
Iscritto il: ven 12 ott, 2007 21:28
Località: Chianti

Messaggio da ancillotti » mer 17 ott, 2007 19:50

Marco E. Ciriotti ha scritto:
Un equilibrato rapporto tra ricercatori e parchi è un obbiettivo che molti di noi AMIci auspichiamo di raggiungere.
È anche l'obbiettivo dell'AMI come associazione e l'AMI non intende affatto andare oltre alla logica dello scontro frontale con queste istituzioni.

Invito Alberto a tener conto di quanto appena precisato e a leggere i topic segnalati come "Importanti" all'inizio di ogni sezione. Grazie molte.
Mi dispiace se ho dato l'impressione di volere lo scontro frontale, tutt'altro non fosse per il fatto che il mio gruppo, anche per mia iniziativa, ha sottoscritto un accordo triennale con il parco di Campiglia, quindi figurarsi! Sono sul fronte opposto allo scontro frontale, il che non mi esime dal denunciare la scarza lungimiranza di quelli che intendono per parchi zone off limits a tutto e a tutti, che non sanno niente del nostro mondo, non si intendono e che lasciano andare tutto in malora e in preda all'erosione.
Campiglia ha aperto un nuovo modo di convivere con benefici per tutti, collezionisti di una certa esperienza e parchi, trovo che sia un esempio da seguire.
Noi quell'obbiettivo auspicato l'abbiamo già raggiunto e sta dando i suoi frutti.
Alberto
Alberto

geocronite
Messaggi: 825
Iscritto il: lun 02 lug, 2007 13:14
Località: nepi (Vt)
Contatta:

Messaggio da geocronite » gio 18 ott, 2007 18:11

Concordo con Alberto sul discorso di collaborazione e di incontro con i parchi e non scontro come si è frainteso. Campiglia, forse è il primo esempio di come un gruppo mineralogico sia riuscito a collaborare con un Ente istituzionale a livello regionale (e non si parla di singoli individui ma di una associazione che conta numerose persone). È un po' la punta della lancia, ma di difficoltà oggettive ne abbiamo incontrate molte, soprattutto con alcune normative che regolano le attività di un parco minerario, tra queste non ultime la possibilità di raccolta di minerali all'interno del parco.
Ma il nostro lavoro al momento è di ben più ampio respiro in quanto si sta provvedendo alla mappatura ed alla verifica di percorribilità di moltissime gallerie e livelli della miniera stessa, al recupero (dopo anni di predazione, perchè oltre ai minerali spesso le miniere vengono spogliate anche degli strumenti utilizzati dai minatori) dei pochi resti di archeologia mineraria quali strumenti di lavoro, ecc., nonchè all'allestimento del museo minerario all'interno del Parco stesso. Però anche se si incontra una buona disponibilità da parte di alcuni enti, gli stessi a volte hanno le mani legate dalla normativa che disciplina la materia. Anche per questo in apposito topic, la discussione sulla legge nazionale in materia di ricerca dei minerali sta andando e deve andare avanti.
fabio
Socio GMR
libero ricercatore

Avatar utente
Marco E. Ciriotti
Messaggi: 24376
Iscritto il: ven 25 giu, 2004 11:31
Località: via San Pietro, 55 I-10073 Devesi/Cirié TO - Italy
Contatta:

Messaggio da Marco E. Ciriotti » gio 18 ott, 2007 18:18

Benvenuto il chiarimento!

L'impostazione del testo di Alberto lasciava (e lascia tuttora, se non si leggono i messaggi successivi) adito a diversa interpretazione. Chi accede a Internet non necessariamente legge tutti i messaggi. Sovente ci finisce al seguito di una ricerca.

Bastava aggiungere un "cappello" precisando lo spirito e poi esprimere il resto (che è, sostanzialmente, reprimenda).

Now is clear...
Marco E. Ciriotti

«Things are interesting only in so far as they relate themselves to other things»

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti