Miniera di Punta della Torre

notizie, informazioni relative ad un'intera regione
Avatar utente
bortolozzi giorgio
Messaggi: 2588
Iscritto il: ven 22 apr, 2005 22:40
Località: Treviso

Miniera di Punta della Torre

Messaggio da bortolozzi giorgio » gio 08 nov, 2007 22:08

Essendo stato in settembre alla miniera di Punta della Torre, posta sul Monte San Giovanni proprio sopra Gonnesa, ho cercato il riferimento su Mindat.
A questo punto ho notato che la maggior parte delle miniere dell'Iglesiente sono riportate solo sotto il nome Iglesias e non singolarmente, cosa che forse andrebbe fatta.
Inoltre, cliccando su Punta della Torre, non esce nulla, ma in compenso - proprio sotto questo nome - si accede alla Miniera San Giovanni di Iglesias, alla quale è stato aggiunto il nome Punta della Torre.
In pratica si confonde il nome di una miniera con quello del monticello posto sopra Gonnesa e se ne fa un unico fascio.
Penso che sarebbe ora di mettere un po' d'ordine - e qui mi rivolgo ai collezionisti locali - su un patrimonio inestimabile di "archeologia industriale", che si merita ben altra considerazione.
Ricordo, tra l'altro, che - come è riportato sul primo volume dell'Iglesiente-Arburese - a Punta della Torre si trovano, in particolare, la dundasite e la rara bianchite. Così, successivamente, guardando l'elenco delle specie di Seddas Moddizzis, su Mindat non vedo citata addirittura la monteponite.
Aspetto commenti e suggerimenti.

Avatar utente
Giovanni Fraccaro
Messaggi: 2174
Iscritto il: dom 09 gen, 2005 12:04
Località: via G.Pascoli,12 10073 Cirié (TO) Italy
Contatta:

Messaggio da Giovanni Fraccaro » gio 08 nov, 2007 22:11

Non vorrei dire delle cavolate, ma se ricordo bene la minera di Punta della Torre era una volta parte della miniera San Giovanni.
Poi in seguito presa in concessione per l'estrazione della baryte, ma sempre con alcune parti in comune.
Ma spero che qualcno ne sappia di più.
Gianni

Avatar utente
bortolozzi giorgio
Messaggi: 2588
Iscritto il: ven 22 apr, 2005 22:40
Località: Treviso

Messaggio da bortolozzi giorgio » gio 08 nov, 2007 22:19

Giovanni Fraccaro ha scritto:Non vorrei dire delle cavolate, ma se ricordo bene la minera di Punta della Torre era una volta parte della miniera San Giovanni.
Poi in seguito presa in concessione per l'estrazione della baryte, ma sempre con alcune parti in comune.
Ma spero che qualcno ne sappia di più.
Io. sicuramente, dato che ho davanti il libro sopra citato. Vai a pag. 59 e vedrai che la cosa è molto chiara.

Avatar utente
Giovanni Fraccaro
Messaggi: 2174
Iscritto il: dom 09 gen, 2005 12:04
Località: via G.Pascoli,12 10073 Cirié (TO) Italy
Contatta:

Messaggio da Giovanni Fraccaro » gio 08 nov, 2007 22:33

Il libro è quello che ho anche io.
E in pratica dice in maniera più precisa quello che a suo tempo scrisse il De Michele in "Guida Mineralogica d'Italia".
E scrisse:
"Sempre da grotte situate nella parte occidentale del giacimento,ora in parte entro la concessione della miniera baritica di Punta della Torre, provengono bei campioni di calcite e di aragonite azzurra in varie forme ecc, ecc. ecc."

In pratica viene considerata una sola cosa.
Giusta o sbagliata che sia non lo.
E come hai detto tu, chi è della zona saprà essere più preciso.
Gianni

Avatar utente
bortolozzi giorgio
Messaggi: 2588
Iscritto il: ven 22 apr, 2005 22:40
Località: Treviso

Messaggio da bortolozzi giorgio » ven 09 nov, 2007 14:49

Giovanni Fraccaro ha scritto:Il libro è quello che ho anche io.
E in pratica dice in maniera più precisa quello che a suo tempo scrisse il De Michele in "Guida Mineralogica d'Italia".
E scrisse:
"Sempre da grotte situate nella parte occidentale del giacimento,ora in parte entro la concessione della miniera baritica di Punta della Torre, provengono bei campioni di calcite e di aragonite azzurra in varie forme ecc, ecc. ecc."

In pratica viene considerata una sola cosa.
Giusta o sbagliata che sia non lo.
E come hai detto tu, chi è della zona saprà essere più preciso.

Se qualcun altro vuole entrare nella discussione, metto qui sotto la pianta dell'Iglesiente, dove si vede che non c'è relazione diretta tra le due miniere.
Punta della Torre, di cui allego una foto (è solo quei buchi che si vedono sotto la cima) guarda dalla parte di Gonnesa, mentre la San Giiovanni - di ben altra portata per estensione - guarda verso Iglesias, dall'altra parte del monte San Giovanni.
Allegati
Pianta Iglesiente.jpg
Punta della Torre mine.jpg

Marzio Mamberti
Messaggi: 204
Iscritto il: dom 05 feb, 2006 22:03
Località: Sassari

Messaggio da Marzio Mamberti » ven 09 nov, 2007 15:20

Non so se questo abbia ache fare con ciò che ti interessa però attraverso le gallerie di Punta Della Torre si arriva alle gallerie di San Giovanni.
Crolli e ostruzioni attuali permettendo.
Marzio Mamberti

Avatar utente
bortolozzi giorgio
Messaggi: 2588
Iscritto il: ven 22 apr, 2005 22:40
Località: Treviso

Messaggio da bortolozzi giorgio » ven 09 nov, 2007 17:48

Marzio Mamberti ha scritto:Non so se questo abbia ache fare con ciò che ti interessa però attraverso le gallerie di Punta Della Torre si arriva alle gallerie di San Giovanni.
Crolli e ostruzioni attuali permettendo.
A prima vista si trattava solo di qualche buco poco esteso in profondità, ma può essere che molti anni fa ci fossero queste comunicazioni, dato che - come leggo sul volume di Stara e soci - la San Giovanni presenta in alto circa 250 pozzi e cunicoli, risalenti addirittura ad epoca romana e punica!
Quello che conta, tuttavia, è che le due miniere vengono considerate due entità distinte dagli autori sopracitati, ognuna con i suoi minerali, e appunto si vedono nettamente separate nella piantina.

Avatar utente
Alessio73
Messaggi: 2098
Iscritto il: mar 24 lug, 2007 10:35
Località: Jesi (An)

Messaggio da Alessio73 » ven 09 nov, 2007 17:57

Se vai su maps di google potrai vedere che le due miniere sono vicine c'è solo la collina con Punta della Torre che le separa. Se non ho visto male ci sono anche strade di collegamento, in linea d'aria credo che distino solo 2/3 km.

Avatar utente
Giovanni Fraccaro
Messaggi: 2174
Iscritto il: dom 09 gen, 2005 12:04
Località: via G.Pascoli,12 10073 Cirié (TO) Italy
Contatta:

Messaggio da Giovanni Fraccaro » ven 09 nov, 2007 18:21

Quello che volevo dire io Giorgio, è che hai espresso un bel dilemma.
Considerarle minere separate o miniere distinte.
Visto che la concessione Punta della Torre una volta esauriti i filoni baritici superficiali ha sfruttato zone della miniera San Giovanni (zona galleria Quarziti e zona Contatto), perciò potendo rinvenire i minerali che si trovavano in quelle zone.
Adottare la separazione applicata dagli autori del libro?
Considerarlo un gruppo di miniere (San Giovanni, San Giovanneddu e Punta della Torre)?

Di casi simili nella zona c'è ne sono altri.
Gianni

Marco Pistolesi
Messaggi: 1057
Iscritto il: lun 19 mar, 2007 22:14
Località: Piombino-Li-

Messaggio da Marco Pistolesi » ven 09 nov, 2007 19:18

Ciao a tutti.

Punta della Torre, Agruxiau, San giovanni, Monteponi e ultima Campo Pisano nascono tutte come entità separate, alcune anche svariati decenni fa con tracce anche di lavori più antichi.
In tempi moderni, e questa è storia recente, diventano tutte un unico corpo minerario che va a fare capo con la miniera di Campo Pisano, l'ultima a chiudere i battenti e a rimanere in stand-by per diverso tempo perlomeno fino al 1993-1994, era munita anche di una rampa che consentiva l'accesso al sotterraneo e di moderni impianti per il trattamento dei minerali che confluivano anche dalle altre miniere, San Giovanni ecc.
A Punta della Torre, in anni passati è stata trovata della bella aragonite azzurra e confermo anche che dai suoi lavori si accede, o si accedeva anche a quelli di San Giovanni.
Ciao.
Marco
Allegati
DSCN1511.JPG
Miniera di Monte Agruxiau posta tra San Giovanni e Monteponi. Vicinissime tra loro Foto 2007
DSCN1524.JPG
Miniera di San Giovanni. Foto 2007
Foto fatta dalla miniera di Monte Agruxiau
DSCN1656.JPG
Coll. G.Littiri a Pula .Foto 2007
Aragonite Azzurra di Punta della Torre
Ultima modifica di Marco Pistolesi il ven 09 nov, 2007 20:15, modificato 2 volte in totale.

Marco Pistolesi
Messaggi: 1057
Iscritto il: lun 19 mar, 2007 22:14
Località: Piombino-Li-

Messaggio da Marco Pistolesi » ven 09 nov, 2007 19:29

Ciao di nuovo.
Una curiosità, volevo chiedervi di quale libro stavate parlando, mi piacerebbe aggiungerlo alla mia libreria (sempre che si trovi ancora).
Ciao.
Marco

Avatar utente
bortolozzi giorgio
Messaggi: 2588
Iscritto il: ven 22 apr, 2005 22:40
Località: Treviso

Messaggio da bortolozzi giorgio » ven 09 nov, 2007 19:32

Pistolesi Marco ha scritto:Ciao a tutti.

Punta della Torre, Agruxiau, San giovanni, Monteponi e ultima Campo Pisano nascono tutte come entità separate, alcune anche svariati decenni fa con tracce anche di lavori più antichi.
In tempi moderni, e questa è storia recente, diventano tutte un unico corpo minerario che va a fare capo con la miniera di Campo Pisano, l'ultima a chiudere i battenti e a rimanere in stand-by per diverso tempo perlomeno fino al 1993-1994, era munita anche di una rampa che consentiva l'accesso al sotterraneo e di moderni impianti per il trattamento dei minerali che confluivano anche dalle altre miniere, San Giovanni ecc.
A Punta della Torre, in anni passati è stata trovata della bella aragonite azzurra e confermo anche che dai suoi lavori si accede, o si accedeva anche a quelli di San Giovanni.
Ciao.
Marco


Va bene che l'Europa è unita, ma dire che l'italia e la Francia sono una unica nazione perchè, tramite un tunnel, si può passare direttamente da una all'altra, mi sembrerebbe un po' esagerato.
Ad ogni modo, il problema non è mio ma degli esperti locali. Quando avranno fatto un "summit", accetterò qualsiasi decisione al riguardo.
D'altra parte, nelle miniere dell'Elba si distinguono chiaramente i vari cantieri (esempio Valle Giove e Falcacci di Rio Marina), anche se di fianco l'uno all'altro e con una unica recinzione. Per non parlare di San Piero in Campo!

Avatar utente
bortolozzi giorgio
Messaggi: 2588
Iscritto il: ven 22 apr, 2005 22:40
Località: Treviso

Messaggio da bortolozzi giorgio » ven 09 nov, 2007 19:35

Pistolesi Marco ha scritto:Ciao di nuovo.
Una curiosità, volevo chiedervi di quale libro stavate parlando, mi piacerebbe aggiungerlo alla mia libreria (sempre che si trovi ancora).
Ciao.
Marco
Si parla dei due volumi di Stara, Rizzo e Tanca sui minerali dell'Iglesiente-Arburese: i migliori e più completi libri (soprattutto per la mole di dati) di mineralogia, che io abbia mai visti.

Marco Pistolesi
Messaggi: 1057
Iscritto il: lun 19 mar, 2007 22:14
Località: Piombino-Li-

Messaggio da Marco Pistolesi » ven 09 nov, 2007 19:38

Hai ragione Giorgio B., ma come tu stesso hai scritto la risposta l'hai già data. Valle Giove, Falcacci, Bacino ecc. erano appunto Cantieri che facevano parte di un unico corpo minerario della miniera di Rio Marina.
Ciao.
Marco

Marco Pistolesi
Messaggi: 1057
Iscritto il: lun 19 mar, 2007 22:14
Località: Piombino-Li-

Messaggio da Marco Pistolesi » ven 09 nov, 2007 20:04

Ciao a tutti.
Grazie Giorgio B, è vero sono due bei libri.
Io per il momento ho solo quello relativo al "Sarrabus", mi manca l'altro.
Purtroppo mi sono deciso tardissimo ad acquistarli e al momento non riesco a trovarlo.
Magari qualche AMIco potrebbe darmi qualche dritta.
Anche io a settembre ero in zona, peccato, se avessimo avuto modo di contattarci, avremmo avuto modo di conoscerci e dare qualche martellata assieme.
Ciao.
Marco

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Yahoo [Bot] e 4 ospiti