Antiche miniere del Trentino: novità mineralogiche

notizie, informazioni relative ad un'intera regione
Avatar utente
bortolozzi giorgio
Messaggi: 2604
Iscritto il: ven 22 apr, 2005 22:40
Località: Treviso

Re: Antiche miniere del Trentino: novità mineralogiche

Messaggio da bortolozzi giorgio » dom 03 feb, 2019 19:29

Vale per tutte le località della regione, ormai, per cui ci si deve adattare, visto che Mindat non è italiano. :?

VINCENZO MILETTO
Messaggi: 545
Iscritto il: mer 31 gen, 2007 16:44
Località: Cavour - Torino

Re: Antiche miniere del Trentino: novità mineralogiche

Messaggio da VINCENZO MILETTO » dom 03 feb, 2019 22:04

Mindat non è in lingua italiana ma chi scrive determinati argomenti magari è italiano, e quindi dovrebbe attenersi alle regole.
Sui nervi scoperti poi si può imbastire una polemica senza fine, vedi anche certi nomi della V. d'Aosta.
Speravo che il mondo dei minerali fosse più europeista, anzi internazionale, data la provenienza di persone di scienza che quotidianamente lavorano per far luce sui tanti problemi che i minerali pongono.
Mi sono illuso , perchè alla base di quello che leggo, c'è sovente odore di provincialismo, ignorante e presuntuoso, che mira solo a salvaguardare il proprio orticello, senza avere una visione più elastica della realtà.
Per fare un esempio a me molto vicino è come se, per i minerali delle Alpi Occidentali , li accompagnassimo con la scritta di "Valli Occitane".
Ne approfitto anche per segnalare "distretto del Canavese", che non esiste. Ma chi ha inventato questa boiata?
-------------------------------------------------------------------------------
Le difficoltà della vita piegano alcuni uomini, ma ne rafforzano altri.
Nelson Mandela
La paura genera energia, ma l' uomo deve sognare per salvarsi.
Walter Bonatti

Avatar utente
bortolozzi giorgio
Messaggi: 2604
Iscritto il: ven 22 apr, 2005 22:40
Località: Treviso

Re: Antiche miniere del Trentino: novità mineralogiche

Messaggio da bortolozzi giorgio » dom 03 feb, 2019 23:22

Resta comunque il fatto che è possibile a chiunque ne sappia di più, modificare nomi errati su Mindat o aggiungere parti mancanti, quali frazioni di un comune, che da solo spesso non è sufficiente a localizzare una miniera o una semplice ricerca di minerali, cose che personalmente ho fatto più volte, anche non più tardi di ieri, quando ho aggiunto a S.Orsola, in Val dei Mocheni, la frazione Mala, dove si trova la località di Maso Rementil, corretta a suo tempo da Maso Prementil, visto che ho allegato anche la foto con la scritta corretta. Quindi, se c'è la buona volontà di qualcuno, molti errori possono essere corretti, senza dover passare sempre per i responsabili di Mindat, che magari non possono essere aggiornati su tutte le aree geografiche.

Francesco Calamelli
Messaggi: 45
Iscritto il: mer 31 lug, 2013 23:04
Località: Castelfranco Veneto

Re: Antiche miniere del Trentino: novità mineralogiche

Messaggio da Francesco Calamelli » mar 26 mar, 2019 23:21

https://www.facebook.com/photo.php?fbid ... =3&theater

Monte Cima, sullo sfondo il tratto di Valsugana attorno a Borgo, a dx invece i prati sotto al Salubio.
Ben visibile lo scavo a cielo aperto su un filone di quarzo: qui sono segnalati solfuri e minerali supergenici.

Avatar utente
TOSATO FABIO
Messaggi: 6401
Iscritto il: ven 13 gen, 2006 11:39
Località: via A.Cantele n.15 35129 PADOVA

Re: Antiche miniere del Trentino: novità mineralogiche

Messaggio da TOSATO FABIO » mer 27 mar, 2019 6:26

Puoi mettere la foto oppure un collegamento aperto?
non tutti sono registrati in facebook.
Tosato Fabio
"Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell'avere nuovi occhi." M. Proust
Noi siamo anche quello che non siamo riusciti ad essere.
Sic transit gloria mundi.

Avatar utente
bortolozzi giorgio
Messaggi: 2604
Iscritto il: ven 22 apr, 2005 22:40
Località: Treviso

Re: Antiche miniere del Trentino: novità mineralogiche

Messaggio da bortolozzi giorgio » mer 27 mar, 2019 9:54

Qui alcune immagini recenti della cava, che dicono attiva fino agli anni '50. Non resta che andare ad ispezionarla.
http://girovagandoinmontagna.com/gim/la ... onte-cima/

Avatar utente
TOSATO FABIO
Messaggi: 6401
Iscritto il: ven 13 gen, 2006 11:39
Località: via A.Cantele n.15 35129 PADOVA

Re: Antiche miniere del Trentino: novità mineralogiche

Messaggio da TOSATO FABIO » mer 27 mar, 2019 10:23

Ci sono placchette di cristalli di quarzo, dal prisma non sviluppato: colore da biancastro a rossiccio
Tosato Fabio
"Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell'avere nuovi occhi." M. Proust
Noi siamo anche quello che non siamo riusciti ad essere.
Sic transit gloria mundi.

Avatar utente
bortolozzi giorgio
Messaggi: 2604
Iscritto il: ven 22 apr, 2005 22:40
Località: Treviso

Re: Antiche miniere del Trentino: novità mineralogiche

Messaggio da bortolozzi giorgio » mer 27 mar, 2019 10:26

Ma i solfuri e i minerali supergenici, chi li avrebbe segnalati? Sarebbero interessanti per una cava di quarzite.

Avatar utente
TOSATO FABIO
Messaggi: 6401
Iscritto il: ven 13 gen, 2006 11:39
Località: via A.Cantele n.15 35129 PADOVA

Re: Antiche miniere del Trentino: novità mineralogiche

Messaggio da TOSATO FABIO » mer 27 mar, 2019 10:31

Non li ho visti quella volta che sono salito, ma forse sono stato poco fortunato.
Io mi riferisco alla ex cava di quarzo che si intravedeva già dal fondo valle percorrendo la strada della Valsugana: ora è molto meno visibile in quanto la vegetazione è avanzata
Tosato Fabio
"Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell'avere nuovi occhi." M. Proust
Noi siamo anche quello che non siamo riusciti ad essere.
Sic transit gloria mundi.

Avatar utente
bortolozzi giorgio
Messaggi: 2604
Iscritto il: ven 22 apr, 2005 22:40
Località: Treviso

Re: Antiche miniere del Trentino: novità mineralogiche

Messaggio da bortolozzi giorgio » mer 27 mar, 2019 11:02

Non resta che aspettare un nuovo intervento di Francesco, che ci dica di più sulle segnalazioni da lui citate.

Francesco Calamelli
Messaggi: 45
Iscritto il: mer 31 lug, 2013 23:04
Località: Castelfranco Veneto

Re: Antiche miniere del Trentino: novità mineralogiche

Messaggio da Francesco Calamelli » mer 27 mar, 2019 20:36

Si vedano le note illustrative delal carta geologica italiana 1:100.000 foglio Feltre.
cita pirite, arsenopirite e blenda. rif. pag 125 e pag 128
Ivi anche i riferimenti da me citati precedenteemente sul saggio vicino a malga Baessa.
I miei ricordi diretti sono relativamente vecchiotti: la foto risale al 2009, ma fatta durante un giro da Val Caldenave. Sul Cima andai precedentemente con le ciaspe da Val Campelle ed ho un vago ricordo di un filone di quarzo sulla cima e di minerali d'alterazione. Non avendo ancora ripreso la passione ed essendo li per altro non ho approfondito.
Il mio voleva essere un suggerimento per una bella gita: in giugno/luglio ci sono fioriture stupende e così si può dare un'occhiata.
Ma non ricordo più come si fa a caricar un'immagine da locale (opportunamente alleggerita).

Francesco Calamelli
Messaggi: 45
Iscritto il: mer 31 lug, 2013 23:04
Località: Castelfranco Veneto

Re: Antiche miniere del Trentino: novità mineralogiche

Messaggio da Francesco Calamelli » mer 27 mar, 2019 20:37

Analoghe segnalazioni per altra cava di quarzite in val Calamento da me mai vista, come si vede dalle note

Francesco Calamelli
Messaggi: 45
Iscritto il: mer 31 lug, 2013 23:04
Località: Castelfranco Veneto

Re: Antiche miniere del Trentino: novità mineralogiche

Messaggio da Francesco Calamelli » mer 27 mar, 2019 23:59

Immagine
Spero sia visibile.
Dietro il filone coltivato ho evidenziato quello che a memoria è un altro filone e dove ho il ricordo di aver visto "mineralizzazioni".
Banalmente essendo in rilievo per l'erosione differenziale, accentuata anche dal fatto che questa è la superficie alterata del plutone, usciva dalla neve.

Francesco Calamelli
Messaggi: 45
Iscritto il: mer 31 lug, 2013 23:04
Località: Castelfranco Veneto

Re: Antiche miniere del Trentino: novità mineralogiche

Messaggio da Francesco Calamelli » gio 28 mar, 2019 0:02

Immagine

Mineralizzazione presso malga Baessa, val Calamento. Piccolo filone a quarzo prevalente, citato in bibliografia, con saggio (breve ? galleria) da me non esplorato.
Evidenti le "mosche" di calcopirite.

mineralenzo
Messaggi: 2086
Iscritto il: ven 18 nov, 2005 9:27
Località: Palermo

Re: Antiche miniere del Trentino: novità mineralogiche

Messaggio da mineralenzo » gio 28 mar, 2019 8:10

Francesco Calamelli ha scritto:
mar 26 mar, 2019 23:21
https://www.facebook.com/photo.php?fbid ... =3&theater

Monte Cima, sullo sfondo il tratto di Valsugana attorno a Borgo, a dx invece i prati sotto al Salubio.
Ben visibile lo scavo a cielo aperto su un filone di quarzo: qui sono segnalati solfuri e minerali supergenici.
Perfetto. Vedo benissimo in pendio con delle rocce in primo piano. Nome e data 01 giugno 2015.
Funziona quindi il sistema!
Enzo

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti