Porfidi

notizie, informazioni relative ad un'intera regione
Rispondi
stefano-marredda
Messaggi: 127
Iscritto il: lun 30 gen, 2012 11:13
Località: Oyace Valle D'aosta

Re: Porfidi

Messaggio da stefano-marredda » mar 29 gen, 2013 9:15

Ametista... :shock: :shock: :shock: :shock: interessanti...davvero belli complimenti...
non si finisce mai imparare...
complimenti anche per le calciti quel geode sembra la porta del paradiso :o
Penso....quindi sono! (Cartesio)

Gli uomini potenti e gli uomini umili conscono le stesse disgrazie e le stesse passioni,ma uno è vicino alla ruota e l'altro vicino al centro,,e cosi gli stessi movimenti lo scutono meno! (Pascal)

daniel lorenz
Messaggi: 761
Iscritto il: sab 27 mar, 2010 22:16
Località: Bolzano

Re: Porfidi

Messaggio da daniel lorenz » lun 11 mar, 2013 18:36

Un piccolo gioiello venuto alla luce da un grande buco nero nella montagna. Infatti proviene dal cantiere dell' ultimo tunnel stradale nella Val Sarentino in costruzione da qualche mese a ritmi di lavoro serrati (tre turni al giorno, sette giorni alla settimana). E io da quindici giorni appiedato, perchè la macchina ha deciso di spaccarsi il motore....

Saluti

Daniel
Allegati
Fluorit auf Quarz-2.Tunnel ins Sarntal-5427-2.jpg
Fluorite su quarzo, secondo tunnel della strada per la Val Sarentino/Sarntal, prov. BZ, spigolo del cristallo 1,5 mm; collezione e foto D. Lorenz

Avatar utente
TOSATO FABIO
Messaggi: 6265
Iscritto il: ven 13 gen, 2006 11:39
Località: via A.Cantele n.15 35129 PADOVA

Re: Porfidi

Messaggio da TOSATO FABIO » lun 11 mar, 2013 19:07

Pace all'anima sua (dell'auto), ma consolati con il tuo splendido campioncino.
Tosato Fabio
"Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell'avere nuovi occhi." M. Proust
Noi siamo anche quello che non siamo riusciti ad essere.
Sic transit gloria mundi.

Avatar utente
Luciano Vaccari
Messaggi: 10712
Iscritto il: mer 30 giu, 2004 8:23
Località: Via Pietro Giusti 23 41043 Formigine -MO-

Re: Porfidi

Messaggio da Luciano Vaccari » lun 11 mar, 2013 19:19

Forza Daniel, hai la possibilità di contribuire al rilancio del mercato automobilistico in Italia :D :D :D :D
Ben oltre le idee di giusto e di sbagliato c'è un campo. Ti aspetterò laggiù.
(Jalaluddin Rumi- XIII sec.)

Luciano
Socio AMI zona Modena
(Formigine)

Avatar utente
angelo
Messaggi: 4773
Iscritto il: lun 18 gen, 2010 23:19
Località: san giuliano milanese

Re: Porfidi

Messaggio da angelo » lun 11 mar, 2013 19:53

complimenti Daniel ! :) (con saluto incorporato).... immagino che bei campioni possano ora uscire dallo smarino da questi lavori.... interessante! :D
"Geologo è colui che legge un libro che è la Terra,le cui pagine a volte contorte sono le rocce,è1libro bellissimo che parla delle pressioni, dello spazio, e degli abissi del tempo remoto.Ed i minerali sono i custodi di questa storia... "

daniel lorenz
Messaggi: 761
Iscritto il: sab 27 mar, 2010 22:16
Località: Bolzano

Re: Porfidi

Messaggio da daniel lorenz » mar 12 mar, 2013 23:05

Grazie Fabio, Luciano e Angelo. Vedi, Luciano, finora ho soltanto contribuito ad impinguare il portafogli del mio meccanico, o meglio sarò costretto a farlo, dato che mi ha detto che è riuscito a ricomporre il motore senza che gli fossero avanzati troppi bulloni e viti. Però il prezzo non me lo ha ancora detto, forse si è accorto degli arnesi che ho nel bagagliaio... :mrgreen:

Saluti

Daniel

Avatar utente
Luciano Vaccari
Messaggi: 10712
Iscritto il: mer 30 giu, 2004 8:23
Località: Via Pietro Giusti 23 41043 Formigine -MO-

Re: Porfidi

Messaggio da Luciano Vaccari » mer 13 mar, 2013 10:01

Cavolo, se funziona dimmelo Daniel, che li lascio anche io nel baule :D
Ben oltre le idee di giusto e di sbagliato c'è un campo. Ti aspetterò laggiù.
(Jalaluddin Rumi- XIII sec.)

Luciano
Socio AMI zona Modena
(Formigine)

daniel lorenz
Messaggi: 761
Iscritto il: sab 27 mar, 2010 22:16
Località: Bolzano

Re: Porfidi

Messaggio da daniel lorenz » lun 18 mar, 2013 18:45

Ciao Luciano,

non ha funzionato. Presentandomi oggi il conto non mi è sembrato per nulla impressionato.

Saluti

Daniel

Avatar utente
roccelllans
Messaggi: 2320
Iscritto il: gio 19 apr, 2007 23:56
Località: BERGAMO
Contatta:

Re: Porfidi

Messaggio da roccelllans » mer 01 mag, 2013 8:01

stefano-marredda ha scritto:Ametista... :shock: :shock: :shock: :shock: interessanti...davvero belli complimenti...
non si finisce mai imparare...
complimenti anche per le calciti quel geode sembra la porta del paradiso :o

Antichità Terlanesi!! ^_^

http://www.mindat.org/photo-521812.html
http://www.mindat.org/photo-521813.html
http://www.mindat.org/photo-521821.html

Daniel, secondo te è sempre dawsonite? Magari ricoperta da calcite o altro?
http://www.mindat.org/photo-133747.html
pure questa?
http://www.mindat.org/photo-133750.html

daniel lorenz
Messaggi: 761
Iscritto il: sab 27 mar, 2010 22:16
Località: Bolzano

Re: Porfidi

Messaggio da daniel lorenz » mer 01 mag, 2013 23:32

Ciao Fabio,

a dire la verità non sono proprio sicuro della risposta che stò per darti. In teoria, da quello che vedo in foto, si dovrebbe trattare di dawsonite ricoperta da un carbonato di calcio, ma non sono in grado di confermartelo con certezza. Vedrò comuque di chiarirmi le idee in proposito nei prossimi tempi.

Saluti

Daniel

Avatar utente
roccelllans
Messaggi: 2320
Iscritto il: gio 19 apr, 2007 23:56
Località: BERGAMO
Contatta:

Re: Porfidi

Messaggio da roccelllans » gio 02 mag, 2013 9:59

grazie Daniel

daniel lorenz
Messaggi: 761
Iscritto il: sab 27 mar, 2010 22:16
Località: Bolzano

Re: Porfidi

Messaggio da daniel lorenz » ven 17 mag, 2013 18:09

Rispolvero questo topic con le foto di un piccolo ritrovamento del novembre del 2012. Anche se parlar di polvere dopo che dalle nostre parti è da due mesi che quasi non passa un giorno senza pioggia mi sembra alquanto osato. Già che siamo in tema di pioggia, pioveva pure quei due giorni (5 e 12 novembre 2012), seppure solo la mattina, cosicchè il pomeriggio siamo partiti. In una zona che per il tipo di roccia (un porfido molto omogeneo, a grossi blocchi lisci) non faceva sperare niente di buono, ci accorgemmo con la coda dell' occhio di un qualcosa che assomigliava ad un cristallo di quarzo e che sporgeva dal terriccio sotto un piccolo ceppo mezzo marcio. Tirando ci rimase in mano un bel gruppo di quarzi, che lì non ci aspettavamo di trovare. Nella foto sotto ci si può rendere conto che la roccia in vista non porta alcun segno di una vena o altro che stesse ad indicare la presenza di una frattura mineralizzata all' interno della roccia. Così oltre ad un bel ritrovamento, che ci ha fatto piacere, abbiamo avuto anche un' utile lezione: mai credere di avere capito fino in fondo come "funzioni" una roccia :wink: .
Il campione che ho postato qualche giorno fa nel topic "quarzi in collezione, parte terza" proviene pure esso da questa fessura.

Saluti

Daniel
Allegati
P1010019.jpg
La vena come si presentava agli inizi dei lavori di recupero. Foto D. Lorenz
Quarzo-Völser Ried 5515.jpg
Quarzo, Völser Ried/Val Isarco, prov. BZ, lunghezza media dei cristalli 1,5 cm; collezione e foto D. Lorenz
Quarzo-Völser Ried 5511.jpg
Quarzo, Völser Ried/Valle Isarco, prov. BZ, altezza del cristallo maggiore 3 cm; collezione e foto D. Lorenz
Ultima modifica di daniel lorenz il sab 18 mag, 2013 11:01, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
TOSATO FABIO
Messaggi: 6265
Iscritto il: ven 13 gen, 2006 11:39
Località: via A.Cantele n.15 35129 PADOVA

Re: Porfidi

Messaggio da TOSATO FABIO » ven 17 mag, 2013 20:26

Come sempre una bella espozione di una fase di ricerca attiva.
Credo che questo sia uno degli aspetti più interessanti del forum.
Non occorre essere super esperti per ricordsre e condividere una esperienza: basta avere 1-2 foto e scrivere qualche riga.
Ma la cosa più importante è avere voglia di condividere.
Tosato Fabio
"Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell'avere nuovi occhi." M. Proust
Noi siamo anche quello che non siamo riusciti ad essere.
Sic transit gloria mundi.

daniel lorenz
Messaggi: 761
Iscritto il: sab 27 mar, 2010 22:16
Località: Bolzano

Re: Porfidi

Messaggio da daniel lorenz » sab 25 mag, 2013 21:43

Buona sera a tutti,

sempre dalla stessa zona nella bassa Val Isarco, poco al di sotto della frazione St. Anton di Fiè/Völs un paio di anni fa è stata aperta ex novo una cava di porfido. Finora, nonostante larghe zone fortemente idrotermalizzate, i ritrovamenti sono stati veramente scarsi. Qualche quarzo, per di più mal formato, poca barite e calcite. Insomma non il massimo. Talmente deludente che, me ne sono accorto stasera mentre preparavo questo piccolo report, non ho nemmeno fatto una foto del luogo. Dovrò rimediare in tempi futuri. Nonostante tutto però in una piccola cavità l' ottobre scorso con mio figlio abbiamo rinvenuto un cristallino di quarzo con un abito atipico per le mineralizzazioni idrotermali del luogo: è scheletrato, più o meno come quelli molto più noti e frequenti delle fessure alpine. Unica differenza, le dimensioni: misura 4 mm d' altezza :wink: .
Anche se non è un micro vero e proprio e soprattutto non è un minerale interessante per la rarità della specie lo trovo almeno curioso per il posto dove è stato rinvenuto.

Saluti

Daniel
Allegati
Skelettquarz-Stbr. St. Anton-Völser Ried 5532.jpg
Quarzo "scheletrato", cava porfidi di St. Anton, Fiè/Völs, bassa Val Isarco, prov. BZ, altezza del cristallo 4 mm; collezione e foto D. Lorenz

daniel lorenz
Messaggi: 761
Iscritto il: sab 27 mar, 2010 22:16
Località: Bolzano

Re: Porfidi

Messaggio da daniel lorenz » dom 02 giu, 2013 22:23

L' anno scorso il 6 maggio ho fatto un' uscita con i miei figli in Val Sarentino e pochi chilometri da Bolzano. È una tipica meta per una gita al pomeriggio. Una vallecola franosa a circa 1700 m di altitudine in una valle laterale della Val Sarentino, presso la località Windlahn. La zona è sul limite tra i porfidi ed il basamento metamorfico, però ancora nei porfidi. Essi presentano varie vene idrotermali che li tagliano nettamente. Queste vene sono mineralizzate o a calcite o a quarzo. Le vene di quarzo presentano la peculiarità di aver subito più passaggi di fluidi incandescenti saturi così da dar vita a più generazioni di quarzo. Normalmente per prima generazione si è formato del quarzo latteo più o meno lucente in cristalli prismatici corti, lunghi al massimo 1 cm. Poi, in un secondo tempo è subentrato un fluido che ha portato alla formazione di cristalli molto allungati, fino a sette - otto centimetri e assai sottili con una tonalità da leggermente a distintamente ametistina. Questi cristalli nella gran parte dei casi sono adagiati sui quarzi lattei e al momento dell' acidazione, necessaria poichè per ultimo un fluido fortemente carbonatico ha sigillato le fessure, sono soliti cadere fuori dalle fessure a pezzetini. Alcune volte però, come nel campione postato sotto, sono leggermente attaccati ai cristalli di quarzo latteo e si salvano.

Saluti

Daniel
Allegati
Wasserfall vis-a-vis Windlahn 2.jpg
Panoramica di fronte al luogo di ricerca alla Almer Lahn a Windlahn/Val Sarentino, prov. BZ. Foto D. Lorenz
Joachim und Raphael.jpg
I miei figli Joachim (sx) e Raphael (dx) sul luogo di ricerca. Foto D. Lorenz
Amethyst auf Milchquarz Almer Lahn Windlahn 5408.jpg
Ametista su quarzo latteo, Almer Lahn/Windlahn/Val Sarentino, prov. BZ, lunghezza del cristallo ametistino circa 5 cm; collezione e foto D. Lorenz

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti