I minerali dei Monzoni (prov. TN)

notizie, informazioni relative ad un'intera regione
Rispondi
Avatar utente
Luciano Vaccari
Messaggi: 10417
Iscritto il: mer 30 giu, 2004 8:23
Località: Via Pietro Giusti 23 41043 Formigine -MO-

Re: I minerali dei Monzoni (prov. TN)

Messaggio da Luciano Vaccari » mer 21 set, 2016 9:59

daniel lorenz ha scritto:.....(come già gli ultimi due anni in cui ho accumulato i ritardi.... :D )...

Saluti

Daniel
Direi sia così a casa di "quasi" tutti :D :D :D :D
Ben oltre le idee di giusto e di sbagliato c'è un campo. Ti aspetterò laggiù.
(Jalaluddin Rumi- XIII sec.)

Luciano
Socio AMI zona Modena
(Formigine)

Avatar utente
ale
Messaggi: 399
Iscritto il: mar 08 ago, 2006 10:25
Località: Mestre (VE)

Re: I minerali dei Monzoni (prov. TN)

Messaggio da ale » mer 21 set, 2016 11:47

Interessanti questi campioni, molto particolari!
E negli ultimi due anni cosa avete raccattato? ;-)
Ciao!
Alessandro M.

franco
Messaggi: 1856
Iscritto il: gio 24 feb, 2005 19:22
Località: Fano (PU)

Re: I minerali dei Monzoni (prov. TN)

Messaggio da franco » mer 21 set, 2016 12:58

Allora comincio. Io, Marco Corsaletti, Daniel e suo figlio più piccolo (di cui non ricordo il nome) siamo stati a perlustrare il Colifon, poco noto mineralogicamente, ma ancor più noto, tristemente, essendo stato l'avamposto italiano nella guerra del '15 - 18. Direi che era più facile trovare pallottole che minerali. Per me è stata una 'passeggiata micidiale', perché ho faticato tanto. Poi, tornato a Fano ho scoperto perché: ernia discale.
Presento due foto. La prima raffigura Monzoni Sud, visto dalla val San Pellegrino. La seconda il Colifon. Poi attenderò che Lorenz presenti i suoi commenti. Quindi proseguirò nel foto racconto.
Tarcignon .jpg
Colifon .jpg

Avatar utente
ale
Messaggi: 399
Iscritto il: mar 08 ago, 2006 10:25
Località: Mestre (VE)

Re: I minerali dei Monzoni (prov. TN)

Messaggio da ale » mer 21 set, 2016 14:44

Per fortuna c'è ancora qualcuno che va in giro a fare ricerche... bravi!
Alessandro M.

daniel lorenz
Messaggi: 813
Iscritto il: sab 27 mar, 2010 22:16
Località: Bolzano

Re: I minerali dei Monzoni (prov. TN)

Messaggio da daniel lorenz » ven 23 set, 2016 12:24

Buon giorno,

metto le parole alle foto di franco. Il Colifon è costituito in gran parte da vari membri degli strati di Werfen. Sono dei sedimenti marini depositatisi a varie profondità dell' acqua e come tali di differente costituzione. Normalmente sono poveri in minerali, eccetto alcune fasce che contengono delle cavità con delle belle aragoniti o gessi. Ma nel nostro caso non ci troviamo di fronte ad una porzione del Werfeniano classico, bensì ad un suo derivato più o meno cotto dall' azione termica del vicino corpo intrusivo dei Monzoni che lo ha fritto. Dalla stessa mole intrusiva sono anche giunti fluidi idrotermali che hanno portato alla neoformazione di alcuni minerali, tra i quali i più frequenti epidoto, quarzo, ematite, pirite, "orneblenda" e qualche solfuro semplice. Visto che non ho ancora studiato il materiale raccolto quest' anno non ho nemmeno fatto delle foto, però metto alcune foto fatte sul posto per chiarire un poco meglio la situazione geologica.

Saluti

Daniel
Allegati
fotodi gruppo.jpg
Tre dei componenti del gruppo di ricerca: d sx franco, Marco Corsaletti e sullo sfondo mio figlio Raphael davanti alle caverne italiane sul Colifon. Foto D. Lorenz
Schichten.jpg
Alcune fascie del Werfeniano toccate da fluidi idrotermali che hanno portato alla formazione di minerali quali l' epidoto (verde chiaro). Si notino i tanti vacuoli che originariamente furono mineralizzati a epidoto, quarzo e ematite, ma ormai sono vuoti per l' azione di agenti atmosferici. Colifon/Monzoni/Val di Fassa, prov. TN, foto D. Lorenz
Loch in Werfener Schichten.jpg
Dettaglio di uno dei vacuoli ormai vuoti. Foto D. Lorenz

daniel lorenz
Messaggi: 813
Iscritto il: sab 27 mar, 2010 22:16
Località: Bolzano

Re: I minerali dei Monzoni (prov. TN)

Messaggio da daniel lorenz » sab 31 dic, 2016 12:11

Buon giorno,

ogni tanto riesco a mettere mano ai nuovi ritrovamenti e catalogarne qualche esemplare, così mi è capitato sotto mano questo campioncino che fà parte del ritrovamento descritto poco sopra. Era un centro geode con un interessante accrescimento di "dolomite/ankerite" su uno scalenoedro di calcite.

Saluti

Daniel
Allegati
Dolomit, Calcit-Cima Alochet 6571-1.jpg
"Dolomite/ankerite" su calcite, Cima Alochet/Monzoni/Val di Fassa, prov. TN, altezza del campione circa 8 cm; collezione e foto D. Lorenz

Avatar utente
Luciano Vaccari
Messaggi: 10417
Iscritto il: mer 30 giu, 2004 8:23
Località: Via Pietro Giusti 23 41043 Formigine -MO-

Re: I minerali dei Monzoni (prov. TN)

Messaggio da Luciano Vaccari » lun 02 gen, 2017 12:30

Davvero biutiful..... :bounce:
Ben oltre le idee di giusto e di sbagliato c'è un campo. Ti aspetterò laggiù.
(Jalaluddin Rumi- XIII sec.)

Luciano
Socio AMI zona Modena
(Formigine)

daniel lorenz
Messaggi: 813
Iscritto il: sab 27 mar, 2010 22:16
Località: Bolzano

Re: I minerali dei Monzoni (prov. TN)

Messaggio da daniel lorenz » mar 03 gen, 2017 21:56

Infatti, è quello che ho pensato anche io quando lo abbiamo estratto dal suo scuro domicilio......

Saluti

Daniel

daniel lorenz
Messaggi: 813
Iscritto il: sab 27 mar, 2010 22:16
Località: Bolzano

Re: I minerali dei Monzoni (prov. TN)

Messaggio da daniel lorenz » gio 02 feb, 2017 22:07

Buona sera,

un po' di tempo fa ho avuto l' occasione di ricevere in dono alcuni pezzi datati agli anni tra il 1970 e 1980. Tra questi c' erano anche parecchi campioni trovati nei Monzoni. Due di questi mi sono piaciuti subito, uno (l' Apatite) perchè è abbastanza raro (anche se negli ultimi anni da questo luogo sono venuti fuori alcuni gran pezzi) e l' altro (grossularia) per il colore giallo uovo intenso.

Saluti

Daniel
Allegati
Apatit, Feldspat-Ricoleta 6654-3.jpg
"Apatite", Ricoleta/Lato Sud/Monzoni/Val di Fassa, prov. TN, cristallo Maggiore 1 cm; collezione e foto D. Lorenz
Grossular-Toal de la Foa 6642-2.jpg
Grossularia con vesuviana a covoni, Toal de la Foa/Monzoni/Val di Fassa, prov. TN, diametro del cristallo 3 mm; collezione e foto D. Lorenz

Avatar utente
TOSATO FABIO
Messaggi: 6090
Iscritto il: ven 13 gen, 2006 11:39
Località: via A.Cantele n.15 35129 PADOVA

Re: I minerali dei Monzoni (prov. TN)

Messaggio da TOSATO FABIO » ven 03 feb, 2017 7:24

MOLTO BELLA L'APATITE.
Tosato Fabio
"Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell'avere nuovi occhi." M. Proust
Noi siamo anche quello che non siamo riusciti ad essere.
Sic transit gloria mundi.

Giuseppe Illuminati
Messaggi: 472
Iscritto il: mar 23 nov, 2010 1:28
Località: Santa Marinella (RM)

Re: I minerali dei Monzoni (prov. TN)

Messaggio da Giuseppe Illuminati » mar 24 apr, 2018 19:39

Giuseppe Illuminati ha scritto:
gio 28 gen, 2016 19:44
Un off-topic: tra un mesetto farò un salto a Canazei in vacanza con la mia ragazza;
una quindicina, forse anche venti, anni fa ci andai con la mia famiglia ed in un negozio/museo di minerali in quel paese
mi furono regalati dai miei genitori un'aragonite fosforescente (si si, non fluorescente)(non ricordo nemmeno la località..) e qualche fossile;
so che i riferimenti sono molto generici ma qualcuno sa se esiste ancora?
(ed i riferimenti per trovarlo??)

P.s. probabilmente uno di quegli incontri casuali che mi hanno portato a collezionare e cercare "sassi" :)
Ricordo ancora come se fosse ieri come era fatta la stanza!
Mi cito per chiedervi informazioni su un minerale acquistato proprio nel negozio di cui vi chiedevo dai miei quando ero bambino;
(Franco mi aveva risposto fosse De Rosa il proprietario del museo/negozio)
Il minerale in questione è un'aragonite fosforescente in verde (non solo fluorescente), ma non ho idea da che zona provenga;
dietro alla sala principale ricordo ancora avesse questo stanzino con una lampada ad onde lunghe dove c'erano questi pezzi..
ma purtroppo la località non me la segnai..

franco
Messaggi: 1856
Iscritto il: gio 24 feb, 2005 19:22
Località: Fano (PU)

Re: I minerali dei Monzoni (prov. TN)

Messaggio da franco » ven 27 apr, 2018 13:29

Potrebbe venire dalla miniera abbandonata Bedovina situata tra Predazzo e Moena. Tra l'altro, qualche chilometro prima di Moena, c'è una località chiamata Forno, il cui nome deriva dai forni usati per lavorare i minerali che giungeva lì con una teleferica.

Spostandoci verso il passo San Pellegrino, un po' prima a destra c'è una baita chiamata Allochet e a sinistra una strada che va verso il Toal d'Allochèt. Da lì provengono questi bei cristalli di epidote di colore verde scuro e solo in alcuni cristalli e in alcune parti di essi il colore diventa più giallognolo. La zona in cui si trovavano questi cristalli credo fosse molto più in alto. Favorito da un'esondazione e dai lavori eseguiti anche per conto dei proprietari delle baite lì attorno per imbrigliare le acque. Così altri andavano in altro a cercare sassi, io invece, d'abbasso, .... raccoglievo. Ecco quindi una delle mie scoperte:
aggregato di cristalli tozzi, visti dall'alto https://www.mindat.org/photo-887124.html e questo di 6 mm un cristallo più grosso, visto di lato. https://www.mindat.org/photo-887127.html
ancora un aggregato https://www.mindat.org/photo-887129.html ed anche questo https://www.mindat.org/photo-887130.html

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 3 ospiti