L'Isola d'Elba

notizie, informazioni relative ad un'intera regione
Rispondi
Avatar utente
Luciano Vaccari
Messaggi: 10712
Iscritto il: mer 30 giu, 2004 8:23
Località: Via Pietro Giusti 23 41043 Formigine -MO-

Re: L'Isola d'Elba

Messaggio da Luciano Vaccari » mar 17 gen, 2017 15:26

Prova con questo
download.jpg
download.jpg (6.62 KiB) Visto 573 volte
Ben oltre le idee di giusto e di sbagliato c'è un campo. Ti aspetterò laggiù.
(Jalaluddin Rumi- XIII sec.)

Luciano
Socio AMI zona Modena
(Formigine)

Avatar utente
SarahElba
Messaggi: 1709
Iscritto il: mer 08 mar, 2006 16:44
Località: COMO
Contatta:

Re: L'Isola d'Elba

Messaggio da SarahElba » mar 17 gen, 2017 20:47

Ciao Pietro, avresti una foto dei pezzi, per favore?
....Dipende.... se sono intaccati profondamente, purtroppo non c'è molto da fare. Se invece le incrostazioni sono superficiali, ci sono una serie di acidature, per Pirite ed Ematite di quella località. Se i cristalli (i più fortunati) sono così belli e lucenti che portano in superficie solamente tracce di oligisto, allora basta lavarli o usare il getto d'acqua.
Ma le foto da vedere potrebbero aiutare moltoa dare dei consigli più sensati...
"NON CHI COMINCIA
MA QUEL CHE PERSEVERA"

Sarah

Avatar utente
Di Domenico Dario
Messaggi: 6368
Iscritto il: ven 14 set, 2007 13:33
Località: Allumiere,Roma.

Re: L'Isola d'Elba

Messaggio da Di Domenico Dario » mer 18 gen, 2017 8:37

EMATITE:
Un bel bagno caldo di acido ossalico per togliere la ruggine e renderli splendenti, oppure due cucchiaini di soda caustica in 1 litro di acqua bollita con un pallocchetto di carta di alluminio, oppure un ammollo in acqua calda con un cucchiaio di idrosolfito di sodio per togliere la ruggine.

Avatar utente
Massimo Russo
Messaggi: 6576
Iscritto il: mar 29 giu, 2004 12:00
Località: via Consalvo, 120/A, I-80125 Napoli
Contatta:

Re: L'Isola d'Elba

Messaggio da Massimo Russo » mer 18 gen, 2017 9:12

Di Domenico Dario ha scritto:
mer 18 gen, 2017 8:37
EMATITE: ... oppure due cucchiaini di soda caustica in 1 litro di acqua bollita con un pallocchetto di carta di alluminio ...
Dario a che ti serve il "pallocchetto" di carta di alluminio

Massimo
---------------------------------------
Massimo Russo
INGV - Osservatorio Vesuviano

"Un minerale senza nome è solo un inutile pezzo di pietra" (Massimo Russo)

Avatar utente
Di Domenico Dario
Messaggi: 6368
Iscritto il: ven 14 set, 2007 13:33
Località: Allumiere,Roma.

Re: L'Isola d'Elba

Messaggio da Di Domenico Dario » mer 18 gen, 2017 10:57

Massimo Russo ha scritto :
Dario a che ti serve il "pallocchetto" di carta di alluminio
Per produrre idrogeno secondo la reazione 2 Al + 2 NaOH + 2 H2O ----> 2 NaAlO2 + 3 H2 , la soluzione diventa molto corrosiva.

Avatar utente
Massimo Russo
Messaggi: 6576
Iscritto il: mar 29 giu, 2004 12:00
Località: via Consalvo, 120/A, I-80125 Napoli
Contatta:

Re: L'Isola d'Elba

Messaggio da Massimo Russo » mer 18 gen, 2017 11:53

... ma tu l'hai provata mai?

Massimo
---------------------------------------
Massimo Russo
INGV - Osservatorio Vesuviano

"Un minerale senza nome è solo un inutile pezzo di pietra" (Massimo Russo)

Avatar utente
Di Domenico Dario
Messaggi: 6368
Iscritto il: ven 14 set, 2007 13:33
Località: Allumiere,Roma.

Re: L'Isola d'Elba

Messaggio da Di Domenico Dario » mer 18 gen, 2017 12:06

No!
Lo letta da qualche parte sul web, ma mon ricordo dove; deve essere molto tossica.

Avatar utente
Corrado
Messaggi: 346
Iscritto il: dom 31 lug, 2005 18:32
Località: Millesimo SV

Re: L'Isola d'Elba

Messaggio da Corrado » mer 18 gen, 2017 13:00

Scusa, ma che utilità avrebbero l'alluminato di sodio e l'idrogeno per rimuovere la ruggine ?
Senza contare che consigliare di produrre idrogeno casalingo non è proprio il massimo...
Corrado

Se pensi che l'avventura sia pericolosa, prova la routine: è letale. (Paulo Coelho)

Avatar utente
andrea oppicelli
Messaggi: 1171
Iscritto il: sab 26 gen, 2013 7:23
Località: Genova

Re: L'Isola d'Elba

Messaggio da andrea oppicelli » mer 18 gen, 2017 13:58

Eviterei esperimenti da "piccolo chimico".
Pietro facci vedere queste piriti ed ematiti incrostate.
Est modus in rebus (Orazio)

Ho imparato che tutti quanti vogliono vivere sulla cima della montagna, senza capire che la vera felicità sta nel modo di salire quel pendio ( Gabriel Garcia Marquez)

Avatar utente
Pietro Grandi
Messaggi: 479
Iscritto il: gio 19 apr, 2012 19:00
Località: S.Lazzaro di Savena (Bo)
Contatta:

Re: L'Isola d'Elba

Messaggio da Pietro Grandi » mer 18 gen, 2017 14:37

Ciao,
In questi giorni ho dei problemi con il forum e non riesco a caricare le foto...
Grazie per le risposte!!
Più tardi provo a caricarle esternamente al forum e a mettere il link
<<È più facile scindere un atomo che abolire un pregiudizio>>. Albert Einstein
Pietro Grandi
Socio AMI N° 514
Socio Gruppo Mineralogico Ossolano n°561
http://www.mindat.org/user-25914.html?floc=3210#0

Avatar utente
Pietro Grandi
Messaggi: 479
Iscritto il: gio 19 apr, 2012 19:00
Località: S.Lazzaro di Savena (Bo)
Contatta:

Re: L'Isola d'Elba

Messaggio da Pietro Grandi » mer 18 gen, 2017 14:47

Ok in questo momento me le ha fatte caricare :)
Allegati
pirite.jpg
ematite.jpg
<<È più facile scindere un atomo che abolire un pregiudizio>>. Albert Einstein
Pietro Grandi
Socio AMI N° 514
Socio Gruppo Mineralogico Ossolano n°561
http://www.mindat.org/user-25914.html?floc=3210#0

Avatar utente
Luca Baralis
Messaggi: 2863
Iscritto il: lun 06 set, 2004 18:55
Località: Torino
Contatta:

Re: L'Isola d'Elba

Messaggio da Luca Baralis » mer 18 gen, 2017 17:18

Se posso dire, la pyrite in foto mi sembra più corrosa ed opacizzata che incrostata.
Luca (LB)
Socio AMI Piemonte

Avatar utente
SarahElba
Messaggi: 1709
Iscritto il: mer 08 mar, 2006 16:44
Località: COMO
Contatta:

Re: L'Isola d'Elba

Messaggio da SarahElba » mer 18 gen, 2017 20:38

Ciao Pietro, ti rispondo di qua.... qui le vedo meglio le foto...
Sicuramente sui minerali ferrosi elbani ci sono persone molto più esperte di me. Per quel che vedo, confermo che la Pirite purtroppo è molto alterata, come si suol dire "fiorita", però un miglioramento secondo me, non totale ma parziale, è possibile.
Intanto ti suggerirei di metterla in acqua tiepida con un'abbondante dose di bicarbonato, che male non le fa e magari aiuta un po'. La puoi lasciare anche una giornata, per vedere il meglio che può succedere.
Prima però dovresti, con uno spazzolino, frizionare per bene il pezzo, specie negli angoli che sono pieni di poltiglia attaccata (forse riesci a toglierla) Idem per l'ematite, se il bianco-grigio che vedo è "morbido" come poltiglia, mettilo in una bacinella con acqua tiepida e strofina bene con lo spazzolino finchè vedi che si riesce a toglierne.
Quel che resta andrebbe lavorato con acidi, alcuni difficilissimi da trovare (non certo in commercio) altri pericolosissimi (il fluoridrico spesso è usato per l'ematite, ma io non l'ho mai usato per questo quindi non saprei nemmeno che parare dare all'utilità in questo caso).
Una semplice ma EFFICACE (testata personalmente) azione su piriti ossidate (per quanto sia possibile, come detto) è la stessa che si può fare su gioielli o oggetti di rame e argento ossidati: frizionare il campione, a secco o con lo spazzolino inumidito, con qualche cucchiaiata di BICARBONATO DI SODIO PURISSIMO (quello del supermercato). A me ha ridato totale lucentezza a pezzi che non erano mai stati acidati Il tuo pezzo così intaccato avrà effetti di sicuro meno soddisfacenti, però qualcosa farà!
"NON CHI COMINCIA
MA QUEL CHE PERSEVERA"

Sarah

Avatar utente
Pietro Grandi
Messaggi: 479
Iscritto il: gio 19 apr, 2012 19:00
Località: S.Lazzaro di Savena (Bo)
Contatta:

Re: L'Isola d'Elba

Messaggio da Pietro Grandi » mer 18 gen, 2017 20:58

Grazie mille
Ti farò sapere i risultati
<<È più facile scindere un atomo che abolire un pregiudizio>>. Albert Einstein
Pietro Grandi
Socio AMI N° 514
Socio Gruppo Mineralogico Ossolano n°561
http://www.mindat.org/user-25914.html?floc=3210#0

Avatar utente
Luca Baralis
Messaggi: 2863
Iscritto il: lun 06 set, 2004 18:55
Località: Torino
Contatta:

Re: L'Isola d'Elba

Messaggio da Luca Baralis » gio 19 gen, 2017 9:37

SarahElba ha scritto:
mer 18 gen, 2017 20:38
...frizionare il campione, a secco o con lo spazzolino inumidito, con qualche cucchiaiata di BICARBONATO DI SODIO PURISSIMO ...
Interessante, questo lo devo provare anch'io!

Per quanto riguarda l'immersione dei pezzi di pyrite o marcassite in acqua o soluzioni liquide, bisogna però fare attenzione che se ci sono microfessure, pori e simili, e possibile che il pezzo si sgretoli. Parlo per sgradita esperienza.
Non mi sembra il caso del tuo campione, ma controlla bene.
E in ogni caso, dopo, una accurata e profonda asciugatura!
Luca (LB)
Socio AMI Piemonte

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite