Oro alluvionale veneto e dintorni

idee, suggerimenti, proposte, correzioni, confidenze, album dei ricordi, proposte per scambi, ecc., ecc
Avatar utente
Luca Baralis
Messaggi: 3324
Iscritto il: lun 06 set, 2004 18:55
Località: Torino
Contatta:

Re: Oro alluvionale veneto e dintorni

Messaggio da Luca Baralis » mar 04 giu, 2019 14:12

giorgio zoppe ha scritto:
sab 01 giu, 2019 18:15
... ho trovato Argento , Pirite, rame (in grande quantità ) ...
Questo è strano: in giacimenti alluvionali questi elementi nativi non sono frequenti a causa della loro elevata reattività chimica, che, al contrario dell'oro, non permette una persistenza della fase. Anche la pirite non mi sembra così persistente.
In presenza di argento e rame come tali (non impurezze nell'oro o minerali di ...) penso si debba trattare di una deposizione molto recente.
Luca (LB)
Socio AMI Piemonte

giorgio zoppe
Messaggi: 15
Iscritto il: sab 01 giu, 2019 15:56

Re: Oro alluvionale veneto e dintorni

Messaggio da giorgio zoppe » mar 04 giu, 2019 14:24

Ciao tradotto in soldoni secondo te l'oro che fine ha fatto?
Ci sono tutti i presupposti che ci debba essere ma il risultato e 0= niente .

giorgio zoppe
Messaggi: 15
Iscritto il: sab 01 giu, 2019 15:56

Re: Oro alluvionale veneto e dintorni

Messaggio da giorgio zoppe » mar 04 giu, 2019 15:03

:bigsmurf: ho cercato il posto con google maps ma non l'ho individuato puoi mandarmi le coordinate?
grazie in anticipo comunque ho fatto una ricerca e sembra che vale la pena di provare magari domani.
Grazie Giorgio

Avatar utente
TOSATO FABIO
Messaggi: 6550
Iscritto il: ven 13 gen, 2006 11:39
Località: via A.Cantele n.15 35129 PADOVA

Re: Oro alluvionale veneto e dintorni

Messaggio da TOSATO FABIO » mar 04 giu, 2019 15:03

No. ma i torrenti che scendono alla Brenta, nel tratto che ti ho indicato, partono dalle zone mineralogicamente più ricche della Valsugana
Tosato Fabio
"Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell'avere nuovi occhi." M. Proust
Noi siamo anche quello che non siamo riusciti ad essere.
Sic transit gloria mundi.

giorgio zoppe
Messaggi: 15
Iscritto il: sab 01 giu, 2019 15:56

Re: Oro alluvionale veneto e dintorni

Messaggio da giorgio zoppe » gio 06 giu, 2019 15:00

:bigsmurf: Salve ho fatto una seconda uscita sul Brenta ho controllato tutti gli affluenti e confermo 0 oro nel alto Brenta .
Ho deciso che controllerò meglio il Mis perché mi sembra impossibile che non ci sia oro perché ci sono tutti i presupposti Alcuni di questi minerali comprendono argento, rame[/u], piombo, zinco, cobalto, nichel, arsenico, antimonio, tellurio, selenio e mercurio quindi torno ad indagare secondo voi faccio bene o no.
Potrei anche vista l'abbondanza contentarmi di raccogliere l ' argento ma la separazione dalla sabbia e problematica qualcuno sa come fare perché e molto leggera e si rischia di eliminarla assieme alla sabbia io pensavo di usare l'acido nitrico direttamente sul posto per non portare a casa tonnellate di sabbia da raffinare.
Ciao e buona ricerca.

Avatar utente
Massimo Russo
Messaggi: 7012
Iscritto il: mar 29 giu, 2004 12:00
Località: via Consalvo, 120/A, I-80125 Napoli
Contatta:

Re: Oro alluvionale veneto e dintorni

Messaggio da Massimo Russo » gio 06 giu, 2019 15:40

Bravo e così buttiamo l'acido nel fiume. Poi non ci lamentiamo dell'inquinamento. Attenzione a come smatite l'acido ci sono norme ben precise

Massimo
---------------------------------------
Massimo Russo
INGV - Osservatorio Vesuviano

"Un minerale senza nome è solo un inutile pezzo di pietra" (Massimo Russo)

giorgio zoppe
Messaggi: 15
Iscritto il: sab 01 giu, 2019 15:56

Re: Oro alluvionale veneto e dintorni

Messaggio da giorgio zoppe » gio 06 giu, 2019 15:44

Già a questo non avevo pensato hai pienamente ragione non lo farò grazie per il ragguaglio.

Avatar utente
Luca Baralis
Messaggi: 3324
Iscritto il: lun 06 set, 2004 18:55
Località: Torino
Contatta:

Re: Oro alluvionale veneto e dintorni

Messaggio da Luca Baralis » gio 06 giu, 2019 17:54

giorgio zoppe ha scritto:
gio 06 giu, 2019 15:00
argento, rame, piombo, zinco, cobalto, nichel, arsenico, antimonio, tellurio, selenio e mercurio....
:shock: Ma di cosa stiamo parlando? Minerali di... Perchè è assolutamente impossibile rinvenire tutti questi elementi nativi, in quantità separabili meccanicamente e dimensioni visibili, in un deposito alluvionale!
Luca (LB)
Socio AMI Piemonte

giorgio zoppe
Messaggi: 15
Iscritto il: sab 01 giu, 2019 15:56

Re: Oro alluvionale veneto e dintorni

Messaggio da giorgio zoppe » gio 06 giu, 2019 20:40

:bigsmurf: I minerali elencati sono indicatori della presenza di oro non tutti si intende che non tutti debbano essere presenti ma solo alcuni ad esempio nel Mis si trovano argento e rame " suoi indicatori " in abbondanza e nella zona ci sono entrambe le miniere ma non mi spiego come mai non lo trovo leggete qui https://www.ilgazzettino.it/nordest/bel ... 49767.html
Che io abbia la sfiga che mi perseguita ? :twisted:

Avatar utente
Carlo Alciati
Messaggi: 1378
Iscritto il: lun 30 ago, 2004 16:47
Località: Ivrea (TO)
Contatta:

Re: Oro alluvionale veneto e dintorni

Messaggio da Carlo Alciati » ven 07 giu, 2019 16:07

Gli elementi nativi che citi non li troverai mai nei torrenti che stai frequentando, ma nemmeno se venissi dalle noste parti, Biellese e Canavese, dove l'oro si trova normalmente in pagliuzze.
Non ho guardato su mindat, ma nella zona che indichi penso che siano presenti miniere con quegli elementi nativi, ma sicuramente sotto forma di solfuri, al massimo.
Carlo Alciati
Segretario GMI - Gruppo Mineralogico di Ivrea "Aldo Nicola"

giorgio zoppe
Messaggi: 15
Iscritto il: sab 01 giu, 2019 15:56

Re: Oro alluvionale veneto e dintorni

Messaggio da giorgio zoppe » ven 07 giu, 2019 19:51

:bigsmurf: OK non mi piace che mi si dia del bugiardo allegherò foto al prossimo giro.
Ciao

Avatar utente
Luca Baralis
Messaggi: 3324
Iscritto il: lun 06 set, 2004 18:55
Località: Torino
Contatta:

Re: Oro alluvionale veneto e dintorni

Messaggio da Luca Baralis » lun 10 giu, 2019 11:51

Qui non si da del bugiardo a nessuno! Ma mi sembra evidente che non ci capiamo. Provo a spiegarmi: se mi dici ho trovato tellurio, argento o rame in un fiume, io capisco che hai raccolto pepite, granuli, lamine o pagliuzza del metallo nativo. Non un minerale di quell'elemento. Ora, questo per alcuni metalli è altamente improbabile perché non hanno le caratteristiche fisico-chimiche per resistere in un ambiente fluviale. Quindi questo è in linea generale possibile solo in un giacimento secondario molto giovane, in modo che i minerali/elementi non abbiano il tempo di alterarsi. Questo però mi pare in contrasto con la possibilità pratica di ottenere una concentrazione del metallo nativo, che per la tipologia citata è usualmente in origine molto disperso, quindi raro.
Comunque, se posti delle foto proviamo a capirci qualcosa, anche se temo che le foto non possano fornire criteri di valutazione sufficienti
Luca (LB)
Socio AMI Piemonte

giorgio zoppe
Messaggi: 15
Iscritto il: sab 01 giu, 2019 15:56

Re: Oro alluvionale veneto e dintorni

Messaggio da giorgio zoppe » mar 11 giu, 2019 16:53

:bigsmurf: Bene eccomi qua e come ho promesso inserisco le foto:Immagine Questa e una grossa pietra nera ricoperta di argento ( se qualcuno sa dirmi il tipo di roccia gli sono grato non credo sia Lavagnia).
Altra foto in seguito.
Allegati
IMG_20190610_121644.jpg

giorgio zoppe
Messaggi: 15
Iscritto il: sab 01 giu, 2019 15:56

Re: Oro alluvionale veneto e dintorni

Messaggio da giorgio zoppe » mar 11 giu, 2019 17:20

:bigsmurf: Altra foto Immagine se ingrandite si notano le pagliuzze di argento quelle di rame sono di colore arancione "poco distinguibili" altra novità ho trovato anche del Mercurio allo stato liquido ma di oro nessuna traccia sono sicuro della presenza di una vena d'oro nella zona !
Tuttavia parlando con un abitante della zona mi ha detto che lungo il fiume cera una miniera doro che e stata chiusa perché ci sono stati dei morti io camminando lungo il fiume l'ho vista non ci sono entrato perché non ero attrezzato e penso sia piuttosto pericoloso, ci sono anche dei resti di una fonderia che stanno cercando di recuperare.
Preferisco trovare qualcosa fuori dalla miniera ho acquistato anche un geo radar lunga distanza per esplorare meglio la zona oddio non che io abbia paura del buio ma mi viene la pelle d'oca forse la prossima ci provo come estrema razzio Per ora e tutto.
Ciao la ricerca continua :cry:
Allegati
IMG_20190610_121707.jpg

Avatar utente
Mirco
Messaggi: 1945
Iscritto il: lun 24 mar, 2008 19:37
Località: Magnago (MI)

Re: Oro alluvionale veneto e dintorni

Messaggio da Mirco » mar 11 giu, 2019 17:28

giorgio zoppe ha scritto:
mar 11 giu, 2019 16:53
:bigsmurf: Bene eccomi qua e come ho promesso inserisco le foto:Immagine Questa e una grossa pietra nera ricoperta di argento ( se qualcuno sa dirmi il tipo di roccia gli sono grato non credo sia Lavagnia).
Altra foto in seguito.
...se lo dici tu...
Mirco

"Molte volte le persone ci sembrano grandi solo perchè le guardiamo stando in ginocchio"

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 1 ospite