Puglia: i minerali della regione

notizie, informazioni relative ad un'intera regione
Avatar utente
Di Domenico Dario
Messaggi: 6583
Iscritto il: ven 14 set, 2007 13:33
Località: Allumiere,Roma.

Re: Puglia: i minerali della regione

Messaggio da Di Domenico Dario » mer 14 ott, 2020 20:04

Nel 1979 feci una breve vacanza a S.Vito chietino a mare con un amico che aveva una casetta.Tra le giornate passate al mare tra una pesca a anguille e in spiaggia a rimorchio; decisi un bel giorno di partire con il treno per raggiungere la località di Punta pietre nere.Dalla stazione ci si fece una bella camminata di 9 km., e raggiunta la spiaggia con le villette sulla destra,sulla sinistra si vedeva la foce di un canale insabbiato; allora si presentava cosi con blocchi sparsi di rocce in parte olocristalline e laviche strappate dalle onde lungo un fronte esposto e in parte ricoperto da panchina eolica.La sponda del canale era sbancata e la roccia calcarea scura in parte argillosa e gessosa affiorava per parecchie decine di metri.Raccolsi di fretta, per il poco tempo a disposizione, molti campioni di quella roccia olocristallina piena di geodine con sottilissimi cristalli di apatite e cristallini pentagono dodecaedrici di pirite lucentissima con altri minerali femici e cristallini un po corrosi di titanite. Fu uno dei più bei ricordi di un fine anni settanta con il tramonto di una spensierata gioventù che non c'è più, come pure per l'affioramento. 8)

Avatar utente
Massimo Russo
Messaggi: 7309
Iscritto il: mar 29 giu, 2004 12:00
Località: via Consalvo, 120/A, I-80125 Napoli
Contatta:

Re: Puglia: i minerali della regione

Messaggio da Massimo Russo » mer 14 ott, 2020 20:18

Ah ah ah tempi belli di una volta. Io ci sarò stato 3-4 volte. Il posto era identico a come lo hai descritto tu, vedi anche il mio articolo su micro di un po' di anni fa. Purtroppo so che volevano cementare il tutto, non so di più, ma in questo modo addio Pietre Nere. Già una buona parte fu cemento per un villaggio turistico. Sigh!!!

Massimo
---------------------------------------
Massimo Russo
INGV - Osservatorio Vesuviano

"Un minerale senza nome è solo un inutile pezzo di pietra" (Massimo Russo)

Avatar utente
Pasquale Antonazzo
Messaggi: 2513
Iscritto il: sab 03 mar, 2007 22:08
Località: Torino
Contatta:

Re: Puglia: i minerali della regione

Messaggio da Pasquale Antonazzo » ven 16 ott, 2020 13:17

DonLucre ha scritto:
mar 13 ott, 2020 14:05
In questo topic ormai "estinto" da tempo e in avanzata fase di fossilizzazione, aggiungo il link ad un lavoro recentemente pubblicato sulla rivista dei geologi della regione Puglia, avente a tema la "speleogenesi ipogenica sulfurea" delle grotte costiere di Santa Cesarea Terme:

http://www.geologipuglia.it/doc/downloa ... -12018.pdf

Qualora dovesse interessare a qualcuno, si parla di cristallizzazioni di gesso aciculare, di jarosite e di zolfo elementare.
Non appena mi ero messo seriamente all'opera è spuntata questa pubblicazione, ma potrebbe esserci altro.....
PASCOTTE Socio AMI n° 310.

"Non è bello ciò che è bello ma è bello ciò che piace; poi il valore dei campioni raccolti è un valore affettivo da condividere con gli altri appassionati se hai dei doppioni da poter scambiare"M. Deidda

Avatar utente
DonLucre
Messaggi: 539
Iscritto il: sab 30 mag, 2015 18:03
Località: Lecce

Re: Puglia: i minerali della regione

Messaggio da DonLucre » sab 17 ott, 2020 22:09

Pasquale Antonazzo ha scritto:
ven 16 ott, 2020 13:17
Non appena mi ero messo seriamente all'opera è spuntata questa pubblicazione, ma potrebbe esserci altro.....
Al riguardo posso dirti che quelli del CNR hanno iniziato già da alcuni anni un programma di ricerca che riguarda il termalismo sulfureo delle grotte di Santa Cesarea Terme. Lo so innanzitutto perché tempo fa si misero in contatto con il mio datore di lavoro, che è anche un ex ricercatore del Politecnico di Bari che in passato ha pubblicato diversi lavori su quello specifico argomento. Volevano alcune informazioni e noi gliele abbiamo date. Poco dopo hanno realizzato un pozzo di studio lì a Santa Cesarea e poi hanno pubblicato questo lavoro:

http://hydrogeology.ba.irpi.cnr.it/wp-c ... lfuree.pdf

La pubblicazione linkata nel mio post precedente è successiva a quella di cui sopra e fa capo ad un gruppo di lavoro differente, il che mi fa pensare che abbiano avviato un progetto di studio multidisciplinare ed ad ampio spettro sul termalismo sulfureo di Santa Cesarea Terme.
Donato Lucrezio

L’ottimista pensa che questo sia il migliore dei mondi possibili. Il pessimista sa che è vero. (Oscar Wilde)

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti