Parere su quarzi

dove e cosa cercare e come collezionare minerali
Simone Boscolo
Messaggi: 2489
Iscritto il: lun 02 lug, 2007 14:22
Contatta:

Messaggio da Simone Boscolo » ven 28 set, 2007 11:52

Purtropo no Simbo, le discariche sono grandi pietraie, vi sono però alcune zone dove si possono rinvenire nella terra, ma il rinvenimento è molto sporadico e casuale, non è di certo paragonabile, ad esempio, a Selvino.
Quindi c'è una buona probabilità che un buon numero di pezzi si rinvienga un po' danneggiato. Anche se i pezzi postati, ripeto, a me continuano a piacere molto, tuttavia i cristalli nelle pietraie tendono a rovinarsi facilmente.

Marco Pistolesi
Messaggi: 1036
Iscritto il: lun 19 mar, 2007 22:14
Località: Piombino-Li-

Messaggio da Marco Pistolesi » ven 28 set, 2007 11:56

Ciao a tutti.

La referenza bibliografica è la seguente:

Brizzi, G. & Meli, R. (1995): Montieri nella valle del Merse (GR). Rivista Mineralogica Italiana, 4/1995, 377-392.

Avatar utente
Alessandro
Messaggi: 3246
Iscritto il: sab 10 giu, 2006 17:48
Località: Firenze
Contatta:

Messaggio da Alessandro » ven 28 set, 2007 11:59

La miniera di Montieri, di origini etrusche, è di argento, tetraedrite argentifera granulare.Invece la cosidetta "mossottite" che poi sarebbe una varietà di aragonite, si rinviene nelle gallerie di Poggio Mutti, una collina oltre Gerfalco disposta davanti al massiccio delle Cornate, dove ci sono vecchie miniere di piombo.
Ultima modifica di Alessandro il ven 28 set, 2007 12:04, modificato 1 volta in totale.
Alessandro Socci

GAMPS
Gruppo Avis Mineralogia Paleontologia Scandicci

venderò la mia rabbia a tutta quella brava gente che vorrebbe vedermi in gabbia e forse allora mi troverebbe divertente

Marco Pistolesi
Messaggi: 1036
Iscritto il: lun 19 mar, 2007 22:14
Località: Piombino-Li-

Messaggio da Marco Pistolesi » ven 28 set, 2007 12:03

Ciao Simbo.
Il rinvenimento è casuale nelle discariche, ma ciò si verifica con discreta frequenza.
Come ho scritto, quando ho postato le foto, dipende molto dalla discarica nella quale ci siamo messi a cercare e dalla pazienza che si ha.
Alcuni li troviamo già rotti in antico e non dobbiamo scandalizzarci se alcuni denotano toccature da sfregamento o rotolamento recenti, ma ti assicuro che il divertimento è garantito.
Di buon auspicio sarebbe evitare di scavare dove già altri lo hanno fatto, ma questo è già più problematico.
Ciao.
Marco

Tiberio Bardi
Messaggi: 1486
Iscritto il: gio 04 gen, 2007 10:25
Località: Via Delle Poggiole 409 - Quarrata (PT)

Messaggio da Tiberio Bardi » ven 28 set, 2007 12:05

Vediamo un po' se mi avventuro anche io in qualche foto: che ne dite?
Allegati
T-5%20QUARZO.jpg
Quartz, cristalli max cm. 6.50
Campiano Mine, Massa Marittima (GR)
Tiberio Bardi
Presidente AMPP Associazione Mineralogica Prato-Pistoia

Marco Pistolesi
Messaggi: 1036
Iscritto il: lun 19 mar, 2007 22:14
Località: Piombino-Li-

Messaggio da Marco Pistolesi » ven 28 set, 2007 12:11

Ciao a tutti.
Tiberio... ma è un doppione?
Se lo cedi fammi un fischio, anzi suona la tromba. :D :D :D :D :D
Ciao.
Marco

Avatar utente
Marco E. Ciriotti
Messaggi: 27213
Iscritto il: ven 25 giu, 2004 11:31
Località: via San Pietro, 55 I-10073 Devesi/Cirié TO - Italy
Contatta:

Messaggio da Marco E. Ciriotti » ven 28 set, 2007 12:11

Sul come indicare referenze bibliografiche vedasi: http://forum.amiminerals.org/viewtopic. ... iografiche
Marco E. Ciriotti

«Things are interesting only in so far as they relate themselves to other things»

Avatar utente
BECCARI SIMONE
Messaggi: 512
Iscritto il: lun 23 lug, 2007 15:47
Località: siena

Messaggio da BECCARI SIMONE » ven 28 set, 2007 12:14

Comunque tutta la zona è molto interessante, la piccolissima faglia di Boccheggiano ha mineralizzato praticamente tutto. Poi nel Macigno le mineralizzazioni a quarzo tendono a infilarcisi molto bene.
Grazie per la referenza!
Tiberio, gran bel pezzo.

ancillotti
Messaggi: 61
Iscritto il: ven 12 ott, 2007 21:28
Località: Chianti

Messaggio da ancillotti » sab 13 ott, 2007 19:18

"La piccolissima faglia di Boccheggiano" alla faccia è lunga diversi km!
Praticamente da Fontalcinaldo fino quasi a Tatti, fai un po' tè!
Alberto
Alberto

Avatar utente
BECCARI SIMONE
Messaggi: 512
Iscritto il: lun 23 lug, 2007 15:47
Località: siena

Messaggio da BECCARI SIMONE » dom 14 ott, 2007 22:26

Benvenuto Alberto è un piacere vederti scrivere!
Così arricchiamo il forum di persone esperte e di cercatori della Toscana!
Ovviamente la frase "piccolissima" era detta in senso ironico, dal momento che (come poi ho scritto) ha mineralizzato praticamente tutto!!!
Recenti studi però dimostrano che un'azione mineralizzante più imponente è avvenuta dal plutone presente sotto Chuisdino!

geocronite
Messaggi: 825
Iscritto il: lun 02 lug, 2007 13:14
Località: nepi (Vt)
Contatta:

Messaggio da geocronite » lun 15 ott, 2007 9:31

Ciao Alberto e benvenuto!
La "mossottite""" si rinviene non solo entro le gallerie di Poggio Mutti ma praticamente su tutto il monte delle Cornate, anche se il colore tende più al bianco che al verde celestino intenso.
Poggio Mutti risulta essere molto interessante per le mineralizzazioni di fluorite e galena che in esili filocelli si riscontrano anche sulle Cornate stesse. Sotto Gerfalco esistevano poi delle ricerche di Pb (da moltissimi anni ormai chiuse da frane) dove i vecchi minatori descrivevano "roba azzurra" non so se si possa trattare di aragonite o altro.
fabio
Socio GMR
libero ricercatore

Avatar utente
Alessandro
Messaggi: 3246
Iscritto il: sab 10 giu, 2006 17:48
Località: Firenze
Contatta:

Messaggio da Alessandro » lun 15 ott, 2007 12:18

La miniera sotto Gerfalco (Grosseto) si chiama Montevecchio come la più famosa località sarda.
C'è anche un articolo sulla Rivista Mineralogica Italiana di Bazzoni e Capperi.
In un campo è possibile reperire tetraedrite e altri solfosali alterati, accompagnati da tante altre specie come: bindheimite, malachite, beaverite e brochantite.
Come rarità è stata rinvenuta anche la bromargirite.
I micro di lì, in genere, sono estetici in quanto sono ospitati in fessure pieni di quarzetti millimetrici.
Ho anche rinvenuto un cristallo di quarzo su matrice di circa 2 cm.
Alessandro Socci

GAMPS
Gruppo Avis Mineralogia Paleontologia Scandicci

venderò la mia rabbia a tutta quella brava gente che vorrebbe vedermi in gabbia e forse allora mi troverebbe divertente

ancillotti
Messaggi: 61
Iscritto il: ven 12 ott, 2007 21:28
Località: Chianti

Messaggio da ancillotti » lun 15 ott, 2007 22:07

Tantissimi anni fa sono entrato nella galleria di ribasso a livello del fiume (quella che la Montecatini aveva fatto come al solito per andare sotto i pozzi antichi); mi sembra di ricordare che ad un certo punto, dove finiva di essere armata a mattoni, era ostruita, fra l'altro ci trovammo un istrice inferocito.
Fuori, malgrado la lunghezza della galleria non c'era assolutamente discarica, probabilmente il fiume l'ha portata via, oppure avevano fatto anche un pozzo di estrazione.
Alberto
Alberto

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti