Cella elementare e sistemi cristallini

discussioni circa il forum e circa i minerali in genere
Rispondi
Miro18
Messaggi: 2
Iscritto il: sab 14 lug, 2018 12:12

Cella elementare e sistemi cristallini

Messaggio da Miro18 » sab 14 lug, 2018 12:21

Ciao a tutti, vi scrivo in quanto sto preparando un esame universitario di mineralogia e avrei bisogno di una "illuminazione" da voi esperti perché io sto facendo parecchia fatica...
Ancora non mi è chiaro il collegamento concettuale tra cella elementare e diversi tipi di sistemi cristallini... i solidi mostrati nel sistema cubico, monoclino ecc rappresentano la cella elementare oppure no?

Grazie di cuore a chi saprà aiutarmi a mettere in ordine le idee!

Avatar utente
Marco E. Ciriotti
Messaggi: 24819
Iscritto il: ven 25 giu, 2004 11:31
Località: via San Pietro, 55 I-10073 Devesi/Cirié TO - Italy
Contatta:

Re: Cella elementare e sistemi cristallini

Messaggio da Marco E. Ciriotti » sab 14 lug, 2018 12:52

Marco E. Ciriotti

«Things are interesting only in so far as they relate themselves to other things»

salvatore
Messaggi: 986
Iscritto il: lun 07 feb, 2011 14:12
Località: Montesilvano PE

Re: Cella elementare e sistemi cristallini

Messaggio da salvatore » sab 14 lug, 2018 13:03

Stai proprio all'inizio dello studio, la cristallografia morfologica, per me, è la parte più bella della cristallografia. Fai il bravo, studia.

Avatar utente
DonLucre
Messaggi: 316
Iscritto il: sab 30 mag, 2015 18:03
Località: Lecce

Re: Cella elementare e sistemi cristallini

Messaggio da DonLucre » sab 14 lug, 2018 14:03

Miro18 ha scritto:
sab 14 lug, 2018 12:21
Ciao a tutti, vi scrivo in quanto sto preparando un esame universitario di mineralogia e avrei bisogno di una "illuminazione" da voi esperti perché io sto facendo parecchia fatica...
Ancora non mi è chiaro il collegamento concettuale tra cella elementare e diversi tipi di sistemi cristallini... i solidi mostrati nel sistema cubico, monoclino ecc rappresentano la cella elementare oppure no?

Grazie di cuore a chi saprà aiutarmi a mettere in ordine le idee!
Come si evince nella pagina di wikipedia che ti ha linkato Marco, i sistemi cristallini rispecchiano la struttura geometrica della cella elementare. Da laureato in scienze geologiche (uno dei peggiori errori della mia vita), io ti capisco, perché a suo tempo ho faticato abbestia per capire i concetti di simmetria dei sistemi cristallini. Alla fine, con grande sforzo, ho imparato tutto a memoria (come facevo sempre con tutte le materie che detestavo) e il giorno dopo l'esame avevo già resettato il cervello e dimenticato quasi ogni cosa. Mi è rimasto pochissimo di tutto ciò che studiato in materia di cristallografia strutturale, giusto la capacità di distinguere un cubo da un romboedro o da un ottaedro. Come diceva Salvatore, sei solo all'inizio, la strada è ancora lunga e impervia...
Donato Lucrezio

L’ottimista pensa che questo sia il migliore dei mondi possibili. Il pessimista sa che è vero. (Oscar Wilde)

salvatore
Messaggi: 986
Iscritto il: lun 07 feb, 2011 14:12
Località: Montesilvano PE

Re: Cella elementare e sistemi cristallini

Messaggio da salvatore » sab 14 lug, 2018 14:46

Nooooooooooooo la morfologica è bellissima e pure facile. La strutturale è pallosa. Perchè hai sbagliato a fare geologia?

Avatar utente
DonLucre
Messaggi: 316
Iscritto il: sab 30 mag, 2015 18:03
Località: Lecce

Re: Cella elementare e sistemi cristallini

Messaggio da DonLucre » sab 14 lug, 2018 18:04

salvatore ha scritto:
sab 14 lug, 2018 14:46
nooooooooooooo la morfologica è bellissima e pure facile la strutturale è pallosa,perchè hai sbagliato a fare geologia?
E' una professione già a suo tempo poco considerata e successivamente svilita a livelli mortificanti da leggi fatte su misura per la lobby degli ingegneri. L'ultimo aggiornamento delle NTC (Norme Tecniche per le Costruzioni) ha ridotto il geologo ad una figura marginale, togliendogli persino la responsabilità del piano di indagini geognostiche, affidate al progettista (che spesso non ne capisce una mazza). La geotecnica gliela avevano già tolta con la prima versione delle NTC, mentre l'ultima ha persino ridotto la relazione geologica ad un elaborato di contorno, di quasi nessuna importanza. Straordinario, se pensi che siamo in uno dei paesi più sismicamente attivi del mondo e con un territorio che ha enormi e diffusi problemi di dissesto idrogeologico (frane, alluvioni, ecc..). L'abolizione dei minimi tariffari (Bersani muori), le nuove NTC, l'aggiornamento professionale coatto (APC = mercificazione di crediti formativi = tangente alla potente lobby della formazione professionale) e l'assicurazione obbligatoria (= tangente alla potente lobby degli assicuratori) hanno progressivamente ma definitivamente seppellito la professione di geologo, che ormai, per campare, è costretto a svendersi e a pagare gabbelle e tangenti legalizzate a destra e a manca. Qui in Puglia poi la situazione è terribile. Lavorano in pochi, sempre gli stessi (spesso i più ignoranti di tutti), svendendosi a quattro soldi peggio delle prostitute da strada, facendo relazioni geologiche in fotocopia (che ti cadono le ossa a leggerle), mentre quelli più bravi e preparati fanno la fame e sono costretti a cercarsi anche il secondo e il terzo lavoro (soprattutto se hanno famiglia). Io ho smesso di fare il geologo da più di dieci anni (molto prima che la situazione precipitasse) e sono già alcuni anni che mi sono anche cancellato dall'albo, restituendo il timbro (tanto da quando era subentrato l'APC non era possibile fare più neanche lavori occasionali). Ho fatto la scelta di lavorare come impiegato in un'impresa privata, perché mi ero reso conto che non sarei mai stato capace di campare facendo il geologo, almeno non da queste parti. E purtroppo qui mi tocca stare, per tutta una serie di altri guai. Altrimenti io dal Salento me ne sarei scappato volentieri da molti anni, anzi non ci sarei tornato proprio, dopo l'università... I geologi in Italia non hanno futuro. Non perché non ce ne sia bisogno, ma perché è una professione mortificata da leggi oscene. All'estero è diverso, ma bisogna emigrare per lavorare decentemente. Questi sono i motivi per cui ritengo di aver buttato via tutti gli anni in cui ho studiato per laurearmi in scienze geologiche e per cui sconsiglio a tutti di intraprendere questo indirizzo di studi.
Ultima modifica di DonLucre il sab 14 lug, 2018 20:34, modificato 1 volta in totale.
Donato Lucrezio

L’ottimista pensa che questo sia il migliore dei mondi possibili. Il pessimista sa che è vero. (Oscar Wilde)

salvatore
Messaggi: 986
Iscritto il: lun 07 feb, 2011 14:12
Località: Montesilvano PE

Re: Cella elementare e sistemi cristallini

Messaggio da salvatore » sab 14 lug, 2018 20:19

Peccato, mi dispiace.

salvatore
Messaggi: 986
Iscritto il: lun 07 feb, 2011 14:12
Località: Montesilvano PE

Re: Cella elementare e sistemi cristallini

Messaggio da salvatore » sab 14 lug, 2018 20:20

Sei di Lecce,forse a fine mese ci vengo.

Avatar utente
DonLucre
Messaggi: 316
Iscritto il: sab 30 mag, 2015 18:03
Località: Lecce

Re: Cella elementare e sistemi cristallini

Messaggio da DonLucre » sab 14 lug, 2018 20:29

salvatore ha scritto:
sab 14 lug, 2018 20:20
Sei di Lecce,forse a fine mese ci vengo.
Nel caso fammelo sapere. Così ci conosciamo di persona (lavoro permettendo).
Donato Lucrezio

L’ottimista pensa che questo sia il migliore dei mondi possibili. Il pessimista sa che è vero. (Oscar Wilde)

Avatar utente
Fulvio Malfatto
Site Admin
Messaggi: 731
Iscritto il: gio 24 giu, 2004 16:32
Località: Roppolo (BI) - Italy
Contatta:

Re: Cella elementare e sistemi cristallini

Messaggio da Fulvio Malfatto » sab 14 lug, 2018 21:30

La morfologia esterna è strettamente legata alla cella elementare, ma non devi aspettarti che esternamente un cristallo sia una cella elementare in grande scala! Un po' come nei Lego, tu parti da pochi mattoncini di forma semplice per creare strutture complesse che non è detto che assomiglino ai mattoncini di partenza.
Nel sistema monometrico, ad esempio, le celle elementari sono cubiche, ma poi si possono disporre nello spazio a formare solidi diversi: oltre al cubo ci sono l'ottaaedro, il dodecaedro, e tanti altri solidi che hanno tutti in comune la stessa simmetria della cella elementare (non è proprio così, ma per iniziare possiamo accettare questa approssimazione).
Il sistema monometrico ha la caratteristica peculiare di avere la cella elementare con i tre angoli uguali a 90 gradi e le unità di misura sui tre assi eguali a 1. Negli altri sistemi le cose si complicano, per cui il mattoncino di partenza diventa più sghembo (nel triclino gli angoli sono tutti diversi e le distanze anche) e le forme che ottieni sono più strane, o per dirla in termini esatti, meno simmetriche.
Anche per me questa parte della mineralogia è stata quella che mi ha catturato. Ho avuto la fortuna di studiarla bene già al liceo grazie ad un professore che me la fece capire bene, ed è sempre stata la ragione che mi ha spinto a collezionare minerali.
Socio AMI Piemonte

Miro18
Messaggi: 2
Iscritto il: sab 14 lug, 2018 12:12

Re: Cella elementare e sistemi cristallini

Messaggio da Miro18 » dom 15 lug, 2018 10:23

Grazie a tutti per le vostre risposte! Ora è tutto un po' più chiaro! Studio Scienze Naturali e riconosco di fare una discreta fatica a comprendere certi concetti di questo esame (in parte per limiti miei, ma in parte anche a causa di un professore poco chiaro). Spero tanto di farcela!

Grazie ancora

Avatar utente
andrea oppicelli
Messaggi: 1567
Iscritto il: sab 26 gen, 2013 7:23
Località: Genova

Re: Cella elementare e sistemi cristallini

Messaggio da andrea oppicelli » dom 15 lug, 2018 11:26

Non so se ti può essere utile sui concetti che desideri conoscere o approfondire
ma è un sito molto interessante sui modelli cristallini.
http://www.smorf.nl/index.php
quì ed ora

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 11 ospiti