Come fareste voi?

dove e cosa cercare e come collezionare minerali
salvatore
Messaggi: 1424
Iscritto il: lun 07 feb, 2011 14:12
Località: Montesilvano PE

Re: Come fareste voi?

Messaggio da salvatore » sab 05 set, 2020 7:38

vibrano poco,ci sono anche dischi da 10 cm di diametro e spessi 0,2 mm e con questi vibrazioni zero.

Avatar utente
Di Domenico Dario
Messaggi: 6737
Iscritto il: ven 14 set, 2007 13:33
Località: Allumiere,Roma.

Re: Come fareste voi?

Messaggio da Di Domenico Dario » sab 05 set, 2020 7:58

Un po di anni fa mi sono costruito una taglierina ad acqua con disco diamantato Raytech da 20 cm.; la uso per i calcedoni ma va bene per ridurre proietti con cristalli delicati come le cancriniti.Per ridurre proietti con granati e vesuviane uso un semplice frullino con un disco diamantato liscio da 125 mm e 1 mm.di spessore; non é facile trovarli ma se cerchi dalle tue parti li trovi a pochi euri.

Avatar utente
Mirco
Messaggi: 2226
Iscritto il: lun 24 mar, 2008 19:37
Località: Magnago (MI)

Re: Come fareste voi?

Messaggio da Mirco » sab 05 set, 2020 8:01

Frullino?

Vorrei provare a montare su una piccola troncatrice per legno un disco diamantato da flessibile per taglio piastrelle ormai consumato che é praticamente liscio ma taglia ancora benissimo, settimana scorsa l'ho usato per tagliare un manufatto in cemento precompresso ed è entrato come fosse burro.
Questo genere di dischi si usa a secco, quindi non dovrei neppure risolvere il problema acqua...

Qualcuno di voi ha mai adottato una soluzione di questo genere?
Mirco

"Molte volte le persone ci sembrano grandi solo perchè le guardiamo stando in ginocchio"

Avatar utente
Alessio73
Messaggi: 2181
Iscritto il: mar 24 lug, 2007 10:35
Località: Jesi (An)

Re: Come fareste voi?

Messaggio da Alessio73 » sab 05 set, 2020 21:41

Usa le taglierine per tagliatori vanno bene come hanno suggerito Salvatore e Dario.
Poi se vuoi usare mole più grandi o il bilancere, fai come me.
Da anni, prima di tagliare pezzi delicati i cristalli li "cospargo" di attak.
Aspetto un giorno, poi taglio, riduco e poi metto il pezzo in acetone per una notte, poi faccio asciugare nella segatura.
Ovviamente il tutto facendo prima delle prove su pezzi brutti rotti, con l' attak e acetone non ho mai avuto problemi sino ad ora. :)
Socio AMI Delegato Marche-Abruzzo

Avatar utente
Mirco
Messaggi: 2226
Iscritto il: lun 24 mar, 2008 19:37
Località: Magnago (MI)

Re: Come fareste voi?

Messaggio da Mirco » dom 06 set, 2020 18:13

Il problema è che io non ho la taglierina da tagliatore, e non ho neppure capito il frullino di Dario...
Mirco

"Molte volte le persone ci sembrano grandi solo perchè le guardiamo stando in ginocchio"

Avatar utente
Alessio73
Messaggi: 2181
Iscritto il: mar 24 lug, 2007 10:35
Località: Jesi (An)

Re: Come fareste voi?

Messaggio da Alessio73 » dom 06 set, 2020 21:20

Il frollino o flessibile o con altro nome usato, fissalo ad esempio su una morsa o su un supporto ben saldo, poi fatti una sorta di slitta dove fissare saldamente il pezzo da tagliare, poi magari puoi aggiungere una bacinella di plastica oppure una bottiglia dal quale esce un tubicino per l' acqua
Socio AMI Delegato Marche-Abruzzo

Avatar utente
Michiel
Messaggi: 613
Iscritto il: lun 25 feb, 2008 13:41
Località: Monaco di Baviera

Re: Come fareste voi?

Messaggio da Michiel » lun 07 set, 2020 7:21

Alessio73 ha scritto:
sab 05 set, 2020 21:41
Usa le taglierine per tagliatori vanno bene come hanno suggerito Salvatore e Dario.
Poi se vuoi usare mole più grandi o il bilancere, fai come me.
Da anni, prima di tagliare pezzi delicati i cristalli li "cospargo" di attak.
Aspetto un giorno, poi taglio, riduco e poi metto il pezzo in acetone per una notte, poi faccio asciugare nella segatura.
Ovviamente il tutto facendo prima delle prove su pezzi brutti rotti, con l' attak e acetone non ho mai avuto problemi sino ad ora. :)
Alessio, usi l'attak fluido o quello in gel?
Michiel Desittere

Benedetti siano gli istanti
e i millimetri
e le ombre delle piccole cose.
(Fernando Pessoa)

Avatar utente
Alessio73
Messaggi: 2181
Iscritto il: mar 24 lug, 2007 10:35
Località: Jesi (An)

Re: Come fareste voi?

Messaggio da Alessio73 » lun 07 set, 2020 11:36

Fluido, penetra meglio, anche nelle fessure della matrice, in modo che il pezzo da tenere risulti più resistente al taglio.
L' unico inconveniente è che bisogna eliminarlo bene con l acetone ed asciugare bene e velocemente i campioni altrimenti la acetone potrebbe lasciare un alone o patina bianca.
Comunque in ogni caso dopo il trattamento con l acetone non passate i campioni sotto l acqua perché anche in questo caso si formano patine bianche.
Ultima modifica di Alessio73 il lun 07 set, 2020 11:53, modificato 1 volta in totale.
Socio AMI Delegato Marche-Abruzzo

Avatar utente
Luca Baralis
Messaggi: 3641
Iscritto il: lun 06 set, 2004 18:55
Località: Torino
Contatta:

Re: Come fareste voi?

Messaggio da Luca Baralis » lun 07 set, 2020 11:52

Alessio73 ha scritto:
sab 05 set, 2020 21:41
... prima di tagliare pezzi delicati i cristalli li "cospargo" di attak.
Aspetto un giorno, poi taglio, riduco e poi metto il pezzo in acetone per una notte, poi faccio asciugare nella segatura.
Ecco, questa non la conoscevo ancora! :)
Luca (LB)
Socio AMI Piemonte

Avatar utente
Alessio73
Messaggi: 2181
Iscritto il: mar 24 lug, 2007 10:35
Località: Jesi (An)

Re: Come fareste voi?

Messaggio da Alessio73 » lun 07 set, 2020 12:14

Comunque il sistema non è infallibile quindi fate attenzione sempre.
Inoltre dovete fare delle prove con dei pezzi rotti per capire se la matrice resiste alla acetone e soprattutto se i minerali reagiscono bene oppure no. Parlo di alterazioni.
Faccio un esempio .
Anni fa riportati dalla Grube Clara un campione di calcopirite con delle patine iridescenti superficiali.
Il giorno dopo averlo messo in acetone, le patine iridescenti erano sparite.
Ultima modifica di Alessio73 il mar 08 set, 2020 11:14, modificato 1 volta in totale.
Socio AMI Delegato Marche-Abruzzo

Avatar utente
Michiel
Messaggi: 613
Iscritto il: lun 25 feb, 2008 13:41
Località: Monaco di Baviera

Re: Come fareste voi?

Messaggio da Michiel » mar 08 set, 2020 7:31

Grazie Alessio.
Michiel Desittere

Benedetti siano gli istanti
e i millimetri
e le ombre delle piccole cose.
(Fernando Pessoa)

Avatar utente
Antonio Borrelli
Messaggi: 2303
Iscritto il: sab 11 feb, 2006 1:35
Località: Cassino (FR)
Contatta:

Re: Come fareste voi?

Messaggio da Antonio Borrelli » mar 08 set, 2020 10:19

Alessio73 ha scritto:
sab 05 set, 2020 21:41
Da anni, prima di tagliare pezzi delicati i cristalli li "cospargo" di attak.
Avevo letto da qualche parte che per preservare i cristalli delicati in fase di riduzione o acidatura qualcuno usava ricoprirli con paraffina per poi successivamente rimuoverla in una soluzione calda di acqua e soda caustica se ricordo bene.
Ignoro però l'efficacia di tale metodo e se eventualmente lasci residui difficili da eliminare.
Antonio

"La vera saggezza sta in colui che sa di non sapere" - Socrate

Avatar utente
Mirco
Messaggi: 2226
Iscritto il: lun 24 mar, 2008 19:37
Località: Magnago (MI)

Re: Come fareste voi?

Messaggio da Mirco » mar 08 set, 2020 10:28

mi spieghi cosa è il frullino?? io conosco il minipimer...
Mirco

"Molte volte le persone ci sembrano grandi solo perchè le guardiamo stando in ginocchio"

Avatar utente
Alessio73
Messaggi: 2181
Iscritto il: mar 24 lug, 2007 10:35
Località: Jesi (An)

Re: Come fareste voi?

Messaggio da Alessio73 » mar 08 set, 2020 11:11

Antonio Borrelli ha scritto:
mar 08 set, 2020 10:19


Avevo letto da qualche parte che per preservare i cristalli delicati in fase di riduzione o acidatura qualcuno usava ricoprirli con paraffina per poi successivamente rimuoverla in una soluzione calda di acqua e soda caustica se ricordo bene.
Ignoro però l'efficacia di tale metodo e se eventualmente lasci residui difficili da eliminare.
Questa soluzione non la conosco, non so.
Per l attak si bisogna controllare che si sia sciolto bene
Socio AMI Delegato Marche-Abruzzo

Avatar utente
Alessio73
Messaggi: 2181
Iscritto il: mar 24 lug, 2007 10:35
Località: Jesi (An)

Re: Come fareste voi?

Messaggio da Alessio73 » mar 08 set, 2020 11:13

Mirco ha scritto:
mar 08 set, 2020 10:28
mi spieghi cosa è il frullino?? io conosco il minipimer...
Smerigliatrice
Socio AMI Delegato Marche-Abruzzo

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 11 ospiti