La microfotografia con il microscopio biologico

microscopia binoculare e tecniche di fotografia e ripresa.
Rispondi
Avatar utente
Luca Baralis
Messaggi: 3630
Iscritto il: lun 06 set, 2004 18:55
Località: Torino
Contatta:

Re: La microfotografia con il microscopio biologico

Messaggio da Luca Baralis » mer 21 ott, 2020 11:48

Leggo solo ora. Notizia triste!
Luca (LB)
Socio AMI Piemonte

Avatar utente
gigionaz
Messaggi: 505
Iscritto il: sab 16 lug, 2011 0:42
Località: La Spezia
Contatta:

Re: La microfotografia con il microscopio biologico

Messaggio da gigionaz » mer 03 mar, 2021 20:37

Mi dispiace di intervenire in questo topic dopo la notizia della perdita di quello che ho capito essere un personaggio eccezionale del mondo micro. Purtroppo non ho mai avuto contatti con lui, ho solo letto i suoi interventi qui.

Scrivo questo per dire a Dario che, alla fine, ho letto tutte le 43 pagine. Non ci ho capito praticamente nulla se non che la cosa è interessante, divertente e, una volta padroneggiata, è pure esaltante. Ti capisco, Dario e ti invidio un po'. Riconosco anche che i risultati sono spettacolari. Almeno in certe condizioni e con certe dimensioni di Fov e di lunghezza di cristalli gli scatti sono bellissimi, e sono ottenuti, a quanto ho capito, senza svenarsi con obiettivi da soffietto costosissimi. La tridimensionalità e la nitidezza di alcune immagini, dal mio punto di vista di principiante, sono invidiabili.

Solo, non essendo assolutamente in grado di gestire tutte le parole magiche che voi usate e che mi sono totalmente aliene, mi toccherà continuare come faccio e limitare un po' le pretese.

Che poi non si sa. Ho appena 60 anni e non è detto che a mettermi in casa un biologico in una ventina d'anni, a prova e riprova, non riesca a capirci qualcosa :D :D :D :cheers:
Gianandrea Ghirri, La Spezia. ghirri at libero.it - Imparare è una cosa entusiasmante perchè non ha una fine: Consigli & Critiche sempre benaccetti.

Avatar utente
Di Domenico Dario
Messaggi: 6721
Iscritto il: ven 14 set, 2007 13:33
Località: Allumiere,Roma.

Re: La microfotografia con il microscopio biologico

Messaggio da Di Domenico Dario » gio 18 mar, 2021 9:07

Sul microscopio biologico la messa a fuoco avviene con il movimento del platorello portacampione; l'obiettivo sulla toretta non si sposta come nei microscopi stereoscopici.Per illuminare il micro ho montato due faretti solidali al platorello di modo che la luce é fissa sul pezzo da fotografare.I risultati sono eccellenti sull'impilamento; prima si doveva mettere un diffusore e per quanto minimo era lo spostamento alla fine c'erano sempre i soliti problemi.
20210317_091701-1.jpg

Avatar utente
gigionaz
Messaggi: 505
Iscritto il: sab 16 lug, 2011 0:42
Località: La Spezia
Contatta:

Re: La microfotografia con il microscopio biologico

Messaggio da gigionaz » ven 19 mar, 2021 8:19

Di Domenico Dario ha scritto:
gio 18 mar, 2021 9:07
Sul microscopio biologico la messa a fuoco avviene con il movimento del platorello portacampione; l'obiettivo sulla toretta non si sposta come nei microscopi stereoscopici.Per illuminare il micro ho montato due faretti solidali al platorello di modo che la luce é fissa sul pezzo da fotografare.I risultati sono eccellenti sull'impilamento; prima si doveva mettere un diffusore e per quanto minimo era lo spostamento alla fine c'erano sempre i soliti problemi.20210317_091701-1.jpg
Quanto hai speso per tutto il sistema?
Gianandrea Ghirri, La Spezia. ghirri at libero.it - Imparare è una cosa entusiasmante perchè non ha una fine: Consigli & Critiche sempre benaccetti.

Avatar utente
Di Domenico Dario
Messaggi: 6721
Iscritto il: ven 14 set, 2007 13:33
Località: Allumiere,Roma.

Re: La microfotografia con il microscopio biologico

Messaggio da Di Domenico Dario » ven 19 mar, 2021 8:48

Microscopio Zeiss standard con il deviatore cube prism completo di piano a spostamento micrometrico (che ho tolto) , due Luminar 16 mm., un Luminar 2,5-5x, due oculari 30 mm. 10x/23 Zeiss, 1oculare 8x Leitz, 4 obiettivi Zeiss, un adattatore Zeiss per il deviatore-fotocamera, due proiettivi Zeiss 2,5x , un obiettivo Zeiss 2,5 x...il tutto 1500 Euri.

Avatar utente
gigionaz
Messaggi: 505
Iscritto il: sab 16 lug, 2011 0:42
Località: La Spezia
Contatta:

Re: La microfotografia con il microscopio biologico

Messaggio da gigionaz » ven 19 mar, 2021 9:17

Di Domenico Dario ha scritto:
ven 19 mar, 2021 8:48
Microscopio Zeiss standard con il deviatore cube prism completo di piano a spostamento micrometrico (che ho tolto) , due Luminar 16 mm., un Luminar 2,5-5x, due oculari 30 mm. 10x/23 Zeiss, 1oculare 8x Leitz, 4 obiettivi Zeiss, un adattatore Zeiss per il deviatore-fotocamera, due proiettivi Zeiss 2,5x , un obiettivo Zeiss 2,5 x...il tutto 1500 Euri.
Non tanto. E la macchina fotografica?
Gianandrea Ghirri, La Spezia. ghirri at libero.it - Imparare è una cosa entusiasmante perchè non ha una fine: Consigli & Critiche sempre benaccetti.

Avatar utente
Di Domenico Dario
Messaggi: 6721
Iscritto il: ven 14 set, 2007 13:33
Località: Allumiere,Roma.

Re: La microfotografia con il microscopio biologico

Messaggio da Di Domenico Dario » ven 19 mar, 2021 10:08

Prima del microscopio avevo acquistato per 395 Euri un corpo macchina Nikon D3200 che ho adattato sul tubo di raccordo Zeiss con un pezzo fatto al tornio con attacco OM, dato che ho un anello autocostruito OM-Nikon.
Il pezzo ruota sul tubo ed é ammortizzato con un anello di gomma, in modo da far ruotare la fotocamera per inquadrare a secondo come illumino il micro.Anche il porta campione ruota su vari spessori in alluminio con anelli di gomma.La messa a fuoco fatta dagli oculari é identica sulla fotocamera, per cui metto a fuoco e controllo se non ci sono vibrazioni che anche se non dispongo del ritardo sullo specchio non ci sono a qualsiasi tempo di scatto, cosa impossibile da vedere con altri sistemi di ripresa in modo cosi preciso.Fare una serie di foto con il microscopio é semplicissimo, scatti con il flessibile e metti a fuoco dagli oculari passo dopo passo osservando la vera focalizzazione dei singoli obiettivi e non quella derivata da calcoli matematici su risoluzioni difficilmente valutabili per ogni obiettivo.

Avatar utente
gigionaz
Messaggi: 505
Iscritto il: sab 16 lug, 2011 0:42
Località: La Spezia
Contatta:

Re: La microfotografia con il microscopio biologico

Messaggio da gigionaz » ven 19 mar, 2021 14:31

Lo vedo. Comunque siamo sui 2000 €. O più, giusto?
io 450€ la macchina. Due slitte standard + la micrometrica facciamo 100€, oculari 4 x e 10x Amscope facciamo 50-60€, 4 pezzi tubi di prolunga (che non uso mai ma ho preso lo stesso) 19€ su Ebay, macro Canon 50 1:3.5 sulle bancarelle 50€, Soffietto Canon sulle bancarelle 30€, 3 anelli adattatori circa 75€, mettici altri 50€ per l'utensileria, software Helicon 1 anno mi sembra sui 30€, a memoria.
Anche io su 900€. Se poi mi compro una wemacro (ultima spesa prima di un obiettivo veramente buono) superiamo i 1000€ di un po'.
Però sono andato micragnoso come un ligure quale sono.
Gimp è gratis. Attrezzatura da amatore.

La botta l'ho avuta quando ho scoperto che con il mio bonus docente accumulato in 2 anni mi potevo prendere senza tirar fuori un euro un trioculare zoom Konus 6x-90x, con oculari 10x e 20x: per la visione e le mie esigenze è perfetto.
Magari quest'altr'anno mi metto via i soldi per un upgrade. Magari un biologico (così mi sfogo anche con l'entomologia e cyclops e dafnie e micro-invertebrati di acqua dolce). Devi sapere che una delle mie figlie ha svenduto il suo microscopio biologico da laboratorio, con cui faceva le diagnosi, a pochi soldi, senza prima chiedermi se lo volessi io... :evil: :evil: :evil:
Gianandrea Ghirri, La Spezia. ghirri at libero.it - Imparare è una cosa entusiasmante perchè non ha una fine: Consigli & Critiche sempre benaccetti.

Avatar utente
gigionaz
Messaggi: 505
Iscritto il: sab 16 lug, 2011 0:42
Località: La Spezia
Contatta:

Re: La microfotografia con il microscopio biologico

Messaggio da gigionaz » ven 19 mar, 2021 16:38

PS: io gli step di messa a fuoco li decido, meno precisamente forse, guardando la profondità di messa a fuoco sullo schermo della live view, ad ingrandimento 5x. In genere col 10x si va da 1 a 3-4 micrometri e col 4x da 5 a 10 ma naturalmente è variabile col tipo di inquadratura.

A questo proposito mi son già accorto di aver sottovalutato l'importanza della robustezza meccanica della macchina da presa. Non serve la risoluzione del sensore, i megapixel, se la macchina è entry level. Mi attendo entro massimo due anni :evil: la rottura delle tendine.
Gianandrea Ghirri, La Spezia. ghirri at libero.it - Imparare è una cosa entusiasmante perchè non ha una fine: Consigli & Critiche sempre benaccetti.

Avatar utente
Di Domenico Dario
Messaggi: 6721
Iscritto il: ven 14 set, 2007 13:33
Località: Allumiere,Roma.

Re: La microfotografia con il microscopio biologico

Messaggio da Di Domenico Dario » ven 19 mar, 2021 18:09

Il problema dei biologici e dei microscopi in genere é che hanno la levetta per deviare l'immagine verso il terzo tubo con la fotocamera; con il mio quello che vedi va direttamente sia agli oculari che alla fotocamera; una comodità di ripresa molto diversa con il soffietto e la microslitta.Gli spostamenti del portacampione sono sia macrometrici che micrometrici a 300 tacche e tutto resta perfettamente in asse senza gioghi.É un altra cosa fotografare con un microscopio del genere e vedo che qualcuno adesso lo fa con il Mitutoyo FS 60 o 70 perché é molto più divertente e pratico anche perché certi cristalli sono talmente piccoli che normalmente non li vedi se non con un microscopio binoculare.

Giuseppe Illuminati
Messaggi: 601
Iscritto il: mar 23 nov, 2010 1:28
Località: Santa Marinella (RM)

Re: La microfotografia con il microscopio biologico

Messaggio da Giuseppe Illuminati » ven 19 mar, 2021 18:24

Di Domenico Dario ha scritto:
ven 19 mar, 2021 18:09
una comodità di ripresa molto diversa con il soffietto e la microslitta.
Poco ma sicuro Dario! Più che altro ti invidio la comodità di poter fare scatti "a bisogno" (per esempio per documentare rapidamente un uk senza dover predisporre tutto per una foto).. Sai ad essere sincero ho scoperto per me è vero l'esatto contrario.. più che usare il microscopio per fotografare, uso il sistema fotografico come "microscopio" per vedere cose che a 40x non riesco a vedere :lol:

Avatar utente
gigionaz
Messaggi: 505
Iscritto il: sab 16 lug, 2011 0:42
Località: La Spezia
Contatta:

Re: La microfotografia con il microscopio biologico

Messaggio da gigionaz » ven 19 mar, 2021 20:31

A me fa invidia il biologico per questa cosa che dite. Inquadrare direttamente quello che fotografi o fotografare quello che vedi. Però ho già promesso di regalare un biologico a mia moglie e forse me lo farà usare di tanto in tanto. (è da due mesi che anche la seconda figlia ha iniziato la sua carriera, e mi trovo insolitamente con dei soldi in più. Mai successo prima :) ).
Ma detto cos'ì, velocemente. Il binoculare stereo zoom non è proprio adatto per fare foto decenti?
Buona serata!
Gianandrea Ghirri, La Spezia. ghirri at libero.it - Imparare è una cosa entusiasmante perchè non ha una fine: Consigli & Critiche sempre benaccetti.

Avatar utente
gigionaz
Messaggi: 505
Iscritto il: sab 16 lug, 2011 0:42
Località: La Spezia
Contatta:

Re: La microfotografia con il microscopio biologico

Messaggio da gigionaz » ven 19 mar, 2021 20:35

Dimenticavo: la sistemazione del campione io la faccio sotto il microscopio. Lo posizione a mio piacimento su uno stativo del tutto solido, con magneti al neodimio. Così che quando lo trasferisco sotto l'obiettivo ci vuole pochissimo a inquadrarlo già messo bene per lo scatto.. Magari dico una ovvietà, ma da quando lo uso per me è cambiato tutto.
Gianandrea Ghirri, La Spezia. ghirri at libero.it - Imparare è una cosa entusiasmante perchè non ha una fine: Consigli & Critiche sempre benaccetti.

Avatar utente
Di Domenico Dario
Messaggi: 6721
Iscritto il: ven 14 set, 2007 13:33
Località: Allumiere,Roma.

Re: La microfotografia con il microscopio biologico

Messaggio da Di Domenico Dario » sab 20 mar, 2021 9:08

Interessante articolo sul microscopio Mitutoyo FS 60 :
http://www.savazzi.net/photography/mi ... fs-60.htm

Avatar utente
Massimo Russo
Messaggi: 7482
Iscritto il: mar 29 giu, 2004 12:00
Località: via Consalvo, 120/A, I-80125 Napoli
Contatta:

Re: La microfotografia con il microscopio biologico

Messaggio da Massimo Russo » sab 20 mar, 2021 11:02

Interessate, chissà il prezzo?

Massimo
---------------------------------------
Massimo Russo
INGV - Osservatorio Vesuviano

"Un minerale senza nome è solo un inutile pezzo di pietra" (Massimo Russo)

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti