La microfotografia come e con che cosa 2

microscopia binoculare e tecniche di fotografia e ripresa.
Rispondi
Avatar utente
TOSATO FABIO
Messaggi: 7016
Iscritto il: ven 13 gen, 2006 11:39
Località: via A.Cantele n.15 35129 PADOVA

Re: La microfotografia come e con che cosa 2

Messaggio da TOSATO FABIO » gio 21 mag, 2020 15:00

Siamo veramente al limite; io con il Raman opero a 1,5 micron circa, tanto per fare capire dove si sta spingendo il nostro amico fotografo
Tosato Fabio
"Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell'avere nuovi occhi." M. Proust
Noi siamo anche quello che non siamo riusciti ad essere.
Sic transit gloria mundi.

Avatar utente
Di Domenico Dario
Messaggi: 6721
Iscritto il: ven 14 set, 2007 13:33
Località: Allumiere,Roma.

Re: La microfotografia come e con che cosa 2

Messaggio da Di Domenico Dario » ven 22 mag, 2020 8:00

Fondamentale é il sensore della fotocamera, in questo caso una full frame Nikon, oltre all' obiettivo plan apo.Una cosa certa é la grande pazienza e attenzione che ci vuole nell'utilizzare un sistema di ripresa simile. Preferisco il microscopio perché é piu facile cercare il micro e posizionarlo per la ripresa.Dovrei aggiungere un 20x LWD ma ti chiedono un rene 😕

Giuseppe Illuminati
Messaggi: 601
Iscritto il: mar 23 nov, 2010 1:28
Località: Santa Marinella (RM)

Re: La microfotografia come e con che cosa 2

Messaggio da Giuseppe Illuminati » ven 22 mag, 2020 11:12

Si, a livello di praticità posizionare un cristallino è la parte che richiede più tempo e pazienza;
con lo scatto "automatizzato" da quel punto in poi il più lo fa la slitta, una volta "mandata" la foto..

Avatar utente
Di Domenico Dario
Messaggi: 6721
Iscritto il: ven 14 set, 2007 13:33
Località: Allumiere,Roma.

Re: La microfotografia come e con che cosa 2

Messaggio da Di Domenico Dario » ven 22 mag, 2020 14:47

Lo scatto avviene con alzo dello specchio, aperture delle tendine ritardato di qualche secondo, foto; o alzo dello specchio ritardato e apertura e chiusura delle tendine con il tempo impostato in manuale ? Le mirrorlees mi sembrano le fotocamere più adatte per il micromosso.

Giuseppe Illuminati
Messaggi: 601
Iscritto il: mar 23 nov, 2010 1:28
Località: Santa Marinella (RM)

Re: La microfotografia come e con che cosa 2

Messaggio da Giuseppe Illuminati » ven 22 mag, 2020 15:59

Nel software della slitta automatica è possibile impostare uno scatto multiplo per ogni step:
nello specifico, selezionando MirrorUp tra le modalità di scatto: il primo scatto alza lo specchio, il secondo (dopo alcuni secondi) riprende.

Avatar utente
Luca Baralis
Messaggi: 3630
Iscritto il: lun 06 set, 2004 18:55
Località: Torino
Contatta:

Re: La microfotografia come e con che cosa 2

Messaggio da Luca Baralis » ven 22 mag, 2020 18:00

Di Domenico Dario ha scritto:
mar 12 mag, 2020 19:58
É meglio fissare il soffietto con fotocamera e spostare il micro con traslatore verticale micrometrico se non si ha uno stativo robusto e macrospostamenti del soffietto con l'obiettivo.
Ricordo di aver letto qualcosa in proposito: lo spostamento anche minimo dell'oggetto rispetto alla fonte di luce può cambiare riflessi e ombre. Qualcuno ha fatto prove in questo senso per vedere se e quanto effettivamente influisce ?
Luca (LB)
Socio AMI Piemonte

Avatar utente
gigionaz
Messaggi: 505
Iscritto il: sab 16 lug, 2011 0:42
Località: La Spezia
Contatta:

Re: La microfotografia come e con che cosa 2

Messaggio da gigionaz » lun 13 lug, 2020 13:32

Mi intrometto in questo thread dopo accordi con Dario.

Dico subito la mia macchina:

Canon 550D su slitta standard montata in verticale, Soffietto nikon, Macro CanonFD 50mm 1:3.5, Amscope 4x, 10x (finito e infinito), 20x (finito),

Helicon, Serene, Picolay, Gimp.

Faretti IKEA cheap, skydome di plastica bianca, microslitta cinese operata a mano.
Tutto preso sulle bancarelle e/o Amazon, ebay o già in possesso.

Fov di ripresa da 1mm a 8 mm/10 mm circa.

Sono molto interessato al workflow e ai passaggi con Gimp.
Adesso con calma mi rileggo il thread da cui ho attinto molte informazioni e poi, sperabilmente, partecipo.
Buona giornata a tutti
Gianandrea
Gianandrea Ghirri, La Spezia. ghirri at libero.it - Imparare è una cosa entusiasmante perchè non ha una fine: Consigli & Critiche sempre benaccetti.

Avatar utente
Di Domenico Dario
Messaggi: 6721
Iscritto il: ven 14 set, 2007 13:33
Località: Allumiere,Roma.

Re: La microfotografia come e con che cosa 2

Messaggio da Di Domenico Dario » lun 13 lug, 2020 14:24

Una foto del tuo sistema di ripresa per capire come é fatto ?
I miei sistemi di ripresa :
20191207_075324.jpg

Avatar utente
agi
Messaggi: 958
Iscritto il: mar 22 gen, 2013 13:46
Località: MI SV CE a giorni alterni :-)
Contatta:

Re: La microfotografia come e con che cosa 2

Messaggio da agi » lun 13 lug, 2020 14:59

forse è ora di costruire un soppalco :roll:
:D :D
Se nessuno è in grado di identificare un problema il problema non esiste

Avatar utente
gigionaz
Messaggi: 505
Iscritto il: sab 16 lug, 2011 0:42
Località: La Spezia
Contatta:

Re: La microfotografia come e con che cosa 2

Messaggio da gigionaz » lun 13 lug, 2020 16:20

Di Domenico Dario ha scritto:
lun 13 lug, 2020 14:24
Una foto del tuo sistema di ripresa per capire come é fatto ?
I miei sistemi di ripresa :
20191207_075324.jpg
Molto più spartano :D
appena trovo il modo di allegare una foto mostro le mie vergogne
Gianandrea Ghirri, La Spezia. ghirri at libero.it - Imparare è una cosa entusiasmante perchè non ha una fine: Consigli & Critiche sempre benaccetti.

Avatar utente
gigionaz
Messaggi: 505
Iscritto il: sab 16 lug, 2011 0:42
Località: La Spezia
Contatta:

Re: La microfotografia come e con che cosa 2

Messaggio da gigionaz » lun 13 lug, 2020 16:21

A proposito... su questo forum come si fa a allegare foto? :D
Senza passare da un altro spazio web linkato, intendo...
Gianandrea Ghirri, La Spezia. ghirri at libero.it - Imparare è una cosa entusiasmante perchè non ha una fine: Consigli & Critiche sempre benaccetti.

Avatar utente
Di Domenico Dario
Messaggi: 6721
Iscritto il: ven 14 set, 2007 13:33
Località: Allumiere,Roma.

Re: La microfotografia come e con che cosa 2

Messaggio da Di Domenico Dario » lun 13 lug, 2020 16:30

Vicino, sotto, a opzioni c'e' allegati, clicchi e ti si apre aggiungi file.

Avatar utente
gigionaz
Messaggi: 505
Iscritto il: sab 16 lug, 2011 0:42
Località: La Spezia
Contatta:

Re: La microfotografia come e con che cosa 2

Messaggio da gigionaz » lun 13 lug, 2020 16:37

già. Che occhio... il mio
Grazie


Non mi bannate.
Ma questo è quanto ho messo su fino ad ora. Il microscopio è passato sotto a quattro o cinque mani di amici, qui a Spezia, dal 1978 ad oggi Sir Leonardo, SS Sebastiano,Cav. Graziano.... Io sono l'ultimo custode dell'oggetto magico. Chiamatemi Sir Gianandrea.
Il portatile ha l'HD a stato solido e praticamente non aggiunge vibrazioni.
Allegati
IMG_0306-13-07-20-04-46.JPG
Gianandrea Ghirri, La Spezia. ghirri at libero.it - Imparare è una cosa entusiasmante perchè non ha una fine: Consigli & Critiche sempre benaccetti.

Avatar utente
Di Domenico Dario
Messaggi: 6721
Iscritto il: ven 14 set, 2007 13:33
Località: Allumiere,Roma.

Re: La microfotografia come e con che cosa 2

Messaggio da Di Domenico Dario » mer 22 lug, 2020 15:37

Mi sono reso conto adesso che avevi postato questa foto e vedo......cosa vedo ? :? il soffietto su un trabicolo fatto di legno, profilato in metallo....ma che e' ? :scratch:

Avatar utente
gigionaz
Messaggi: 505
Iscritto il: sab 16 lug, 2011 0:42
Località: La Spezia
Contatta:

Re: La microfotografia come e con che cosa 2

Messaggio da gigionaz » gio 06 ago, 2020 10:48

Di Domenico Dario ha scritto:
mer 22 lug, 2020 15:37
Mi sono reso conto adesso che avevi postato questa foto e vedo......cosa vedo ? :? il soffietto su un trabicolo fatto di legno, profilato in metallo....ma che e' ? :scratch:
Una soluzione spartana. Io amo il bricolage e la manualità di precisione. :D :D :D
Poi c'è una questione di nevrosi narcisistica, tipo: "Visto che le foto fatte con il trabiccolo vengono pubblicate su Mindat e discusse con Dario!?". :cheers: :D

Comunque ho anche lo spazio della serietà, quindi ho fatto il gran salto:
La cosa è stata staccata dal tavolo tremante e fissata al muro con supporti metallici (quasi) del tutto immobili.
Scatto con meno tempo di attesa (quasi immediati gli scatti, solo una frazione di 2-3 sec tra sollevamento dello specchio e apertura delle tendine, probabilmente inutile) e molto riposo in più per le braccia.

I risultati me li giudicherai tu, come sempre. E di ciò ti ringrazio.
Questo il mio ultimo risultato coll'aggeggio tremolante:
https://www.mindat.org/photo-1006313.html

questo 'l'impianto evoluto' (la lamella di metallo su cui è fissata la slitta micrometrica è rinforzata con uno spessore metallico ed è (quasi) assolutamente immobile. :) Le ottiche sono in bolla anche se per ora ho provato solo il 4x Amscope.
Allegati
116689497_10222582052569828_7289311496361052082_o.jpg
Ultima modifica di gigionaz il gio 06 ago, 2020 10:56, modificato 1 volta in totale.
Gianandrea Ghirri, La Spezia. ghirri at libero.it - Imparare è una cosa entusiasmante perchè non ha una fine: Consigli & Critiche sempre benaccetti.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti