Coronavirus

idee, suggerimenti, proposte, correzioni, confidenze, album dei ricordi, proposte per scambi, ecc., ecc
Rispondi
Avatar utente
Mirco
Messaggi: 2296
Iscritto il: lun 24 mar, 2008 19:37
Località: Magnago (MI)

Re: Coronavirus

Messaggio da Mirco » mar 27 lug, 2021 13:21

Luciano Vaccari ha scritto:
mar 27 lug, 2021 7:57
Esatto Massimo, è il male minore, perché quello peggiore è ancora in mezzo a noi.

Rispetto chi, non vaccinandosi, mantiene distanze di sicurezza, mascherina ed evita per sua scelta i luoghi chiusi, ossia coloro che non vogliono vaccinarsi e si impongono una specie di lock down personale, dimostrando di essere consapevoli che il virus c'è ancora ed è ancora molto contagioso.

Fatico molto a rispettare chi non si vaccina e vuol fare il cavolo che gli pare fregandosene di tutto il resto.
Cavolo, sei la prima persona che sento che esprime affermazioni così condivisibili su chi non è ancora convinto del vaccino!
Sono TOTALMENTE d'accordo con te, grande LUC
Mirco

"Molte volte le persone ci sembrano grandi solo perchè le guardiamo stando in ginocchio"

Avatar utente
Luciano Vaccari
Messaggi: 10943
Iscritto il: mer 30 giu, 2004 8:23
Località: Via Pietro Giusti 23 41043 Formigine -MO-

Re: Coronavirus

Messaggio da Luciano Vaccari » mar 27 lug, 2021 15:22

Ti ringrazio Mirco, gentile come sempre...

Posso dirti che molti amici con i quali parlo (di persona, non attraverso social) la vedono allo stesso modo in realtà, non è un pensiero così raro.
Ben oltre le idee di giusto e di sbagliato c'è un campo. Ti aspetterò laggiù.
(Jalaluddin Rumi- XIII sec.)

Luciano
Socio AMI zona Modena
(Formigine)

Avatar utente
DonLucre
Messaggi: 674
Iscritto il: sab 30 mag, 2015 18:03
Località: Lecce

Re: Coronavirus

Messaggio da DonLucre » mar 27 lug, 2021 16:33

Trovo molto interessante seguire ciò che accade nel Regno Unito, in quanto trattasi del paese europeo che per primo ha iniziato a subire la nuova ondata di contagi causati dalla pestifera variante delta. In pratica, seguire ciò che accade in UK potrebbe consentire di prevedere ciò che succederà da noi, che ci troviamo in una situazione simile, ma in uno stadio evolutivo più precoce. La notizia di oggi è che in UK si sta verificando un'importante riduzione dei contagi del tutto imprevista, che sta prendendo in contropiede anche gli "esperti", i quali faticano a fornire una chiave di lettura univoca del fenomeno:
https://www.corriere.it/esteri/21_lugli ... acca.shtml
Donato Lucrezio

L’ottimista pensa che questo sia il migliore dei mondi possibili. Il pessimista sa che è vero. (Oscar Wilde)

Avatar utente
DonLucre
Messaggi: 674
Iscritto il: sab 30 mag, 2015 18:03
Località: Lecce

Re: Coronavirus

Messaggio da DonLucre » mar 27 lug, 2021 17:17

Nei giorni scorsi, un noto esperto di marketing italiano di 55 anni è morto di covid in un ospedale di Miami. Nell'articolo che ne parla, ovvero questo:
https://www.corriere.it/cronache/21_lug ... acca.shtml
mi ha colpito il commento di un suo amico, che riporto di seguito in virgolettato:
«È facile puntare il dito contro un uomo che ha scelto di non vaccinarsi e poi muore di Covid. Più difficile chiedersi come possa accadere che una persona intelligente, un ottimo professionista, finisca per diventare vittima di un flusso continuo di fake news che lo invitano a non tutelare la propria salute»

In effetti, la domanda non è semplice e non lo è neppure la risposta. Secondo me, una delle principali ragioni di tutto ciò risiede nell'incontrollato flusso di fake news che bombardano tutti coloro che, in un modo o nell'altro (e il più delle volte senza rendersene conto), sviluppano un'autentica condizione di dipendenza da "social networks". Questo accade perché i social networks sono assimilabili al far west dell'informazione, un mondo senza regole e senza filtri in cui chiunque abbia voglia di diffondere bufale può farlo in totale libertà e spensieratezza, senza il timore di dover rispondere delle proprie azioni, sotto l'ombrello di uno scudo legale che trova fondamento in una specifica norma legislativa americana. La norma in questione garantisce la non perseguibilità dei gestori dei social networks per le conseguenze delle notizie pubblicate e diffuse dagli utenti. Recentemente negli USA il problema ha destato attenzione e preoccupazione ai massimi livelli istituzionali, nel momento in cui si sono resi conto che ben 2/3 dell'intera mole di fake news riguardanti covid e vaccini sono riconducibili a 12 ben precise "persone fisiche", simpaticamente ribattezzati "la sporca dozzina". Tra questi troviamo autentici professionisti della truffa affiancati a personaggi insospettabili, come ad esempio un nipote dell'ex presidente USA J.F. Kennedy. Il fenomeno dell'influenza nefasta delle fake news sulle menti di una vasta fetta di americani ha già compromesso il risultato della campagna vaccinale degli USA, che si ritrovano attualmente con il 50% della popolazione vaccinata e il restante 50% che non ne vuole sapere, con la variante delta che nel frattempo ringrazia e scorazza liberamente indisturbata, mietendo vittime tra la vasta platea di soggetti non vaccinati. Il problema è stato giudicato così serio da prospettare una modifica (solo pochi mesi fa impensabile) delle norme che garantiscono attualmente lo scudo legale ai social networks. Se volete saperne di più, eccovi l'immancabile link:
https://www.corriere.it/esteri/21_lugli ... 2c86.shtml
Donato Lucrezio

L’ottimista pensa che questo sia il migliore dei mondi possibili. Il pessimista sa che è vero. (Oscar Wilde)

Avatar utente
Di Domenico Dario
Messaggi: 6844
Iscritto il: ven 14 set, 2007 13:33
Località: Allumiere,Roma.

Re: Coronavirus

Messaggio da Di Domenico Dario » mer 28 lug, 2021 8:17

Perché continuate a parlare di "vaccino" ?
Non esistono "vaccini" per questi virus; cosi come non esiste un "vaccino" per l'AIDS.
É una terapia genica basata su tecnologia a DNA e mRNA e non conosciamo gli effetti a lungo termine, senza contare che é fatta sul virus di Wuan che é del tutto scomparso sostituito dalle attuali varianti.

franco
Messaggi: 3072
Iscritto il: gio 24 feb, 2005 19:22
Località: Fano (PU)

Re: Coronavirus

Messaggio da franco » mer 28 lug, 2021 8:39

Cosa dici, Dario! Scempiaggini! :blackeye: Con quale qualifica dici questo? O sei un tuttologo?

Avatar utente
Daniele
Messaggi: 606
Iscritto il: mer 12 gen, 2005 15:02
Località: Cafasse (TO)

Re: Coronavirus

Messaggio da Daniele » mer 28 lug, 2021 8:49

Scusa Dario, ma la mia laurea in biologia risale a molto tempo fa, quindi non conosco le nuove definizioni di "vaccino" e "terapia genica". Mi illumineresti in merito? Grazie in anticipo

Avatar utente
Di Domenico Dario
Messaggi: 6844
Iscritto il: ven 14 set, 2007 13:33
Località: Allumiere,Roma.

Re: Coronavirus

Messaggio da Di Domenico Dario » mer 28 lug, 2021 9:41

Ho mio cognato medico chirurgo e mia moglie che ha fatto medicina per altro soggetto a rischio.
Purtroppo al momento non ci sono alternative e i rischi di queste terapie sono elevatissimi dalla somministrazione senza contare a successive dosi per le varianti.
Comunque vi consiglio di vedere questo video che troverete al completo su Youtube :
https://www.facebook.com/story.php?stor ... s=scwspsdd

Avatar utente
Mirco
Messaggi: 2296
Iscritto il: lun 24 mar, 2008 19:37
Località: Magnago (MI)

Re: Coronavirus

Messaggio da Mirco » mer 28 lug, 2021 9:53

franco ha scritto:
mer 28 lug, 2021 8:39
Cosa dici, Dario! Scempiaggini! :blackeye: Con quale qualifica dici questo? O sei un tuttologo?
Carissimo Franco
vedo che l'argomento ti infervora! Vorrei solo farti notare che, dal basso dei miei studi non conclusi in Ingegneria delle Telecomunicazioni, questo passaggio di Dario "É una terapia genica basata su tecnologia a DNA e mRNA e non conosciamo gli effetti a lungo termine, senza contare che é fatta sul virus di Wuan che é del tutto scomparso sostituito dalle attuali varianti." credo sia assolutamente condivisibile.
Poi sul vaccino ognuno ha la sua idea suffragata da personalità più o meno importanti e più o meno competenti (ormai di tuttologi è piena la TV) ma ci sono cose che non si possono confutare.
Davvero, come fai a sapere gli effetti a lungo termine di un vaccino appena inventato? Questa è proprio solo questione di saper leggere la domanda!

Fortunatamente SEMBRA che la variante Delta sia molto più aggressiva e contagiosa ma meno "pericolosa" nel senso che SEMBRA attaccare solo le alte vie respiratorie creando meno problemi polmonari ma siamo in attesa di sviluppi... stiamo a vedere rassegnati dalla incompetenza di tutti, incompetenza dovuta a non conoscenza!
Mirco

"Molte volte le persone ci sembrano grandi solo perchè le guardiamo stando in ginocchio"

franco
Messaggi: 3072
Iscritto il: gio 24 feb, 2005 19:22
Località: Fano (PU)

Re: Coronavirus

Messaggio da franco » mer 28 lug, 2021 11:29

Mirco, io sono laureato in Economia e Commercio e mi intendo di bilanci. Quindi si di fisco, di organizzazione aziendale e dintorni. Di queste cose so. Faccio foto, ma non mi intendo gran che di fotografia. Mi piace la cristallografia ma non sono un cristallografo. Quindi vado sempre in punta di piedi su queste cose accettando sempre le osservazioni fatte da chi è di mestiere.
Il fatto che come informazioni accessibili ne abbiamo fin troppo, non ci autorizza a usarle per costruire un nostro credo.
Ci fidiamo ormai solo di noi stessi e non diamo fiducia a chi si fa un mazzo per studiare ed offrire il suo sapere.
Io soffro da 35 anni di più patologie e mi sono sempre fidato della scienza (qui, medica) e chi questa scienza la rende utilizzabile. Certo che poi c’è medico e medico. Ma la medicina è sempre la stessa, in evoluzione e in evoluzione attraverso confronti e scontri.
Una delle mie malattie è stata curata all’inizio con i tiosolfati di oro per arrivare ad oggi alla terapia cosiddetta biologica (anticorpi geneticamente modificati, con la stessa tecnica con cui si realizza il vaccino Moderna per esempio). Immagina che evoluzione e come si sarà sviluppata? Se non attraverso confronti e scontri tra i vari reumatologi? Ma se quest’ultima scoperta fosse avvenuta quando insorse la mia malattia non sarei nelle condizioni invalide attuali.
Quaggiù non v’è certezza! Tantomeno nella mia testa e nel mio pensare.

Avatar utente
Daniele
Messaggi: 606
Iscritto il: mer 12 gen, 2005 15:02
Località: Cafasse (TO)

Re: Coronavirus

Messaggio da Daniele » mer 28 lug, 2021 11:38

Dario, complimenti a tuo cognato e a tua moglie per i LORO studi, ma non mi hai spiegato perché non è un vaccino, effetti a lungo termine e divagazioni varie a parte... :wink:
Mi spiego meglio: uno mi dice che non vuole vaccinarsi? Ok, sua opinione. Mi dice che ha dei dubbi su fantomatici effetti a lungo termine? Ok, sua opinione. Mi dice che non è un vaccino? Mi spiega qual è la nuova definizione di vaccino, così imparo qualcosa.

Avatar utente
Di Domenico Dario
Messaggi: 6844
Iscritto il: ven 14 set, 2007 13:33
Località: Allumiere,Roma.

Re: Coronavirus

Messaggio da Di Domenico Dario » mer 28 lug, 2021 12:43

Scusami per la spiegazione semplicistica e riduttiva.
Il vaccino tradizionale e fatto in laboratorio e consiste nell'iniettare un tratto o pezzetto di DNA o mRna del virus che contiene informazioni sulla Spike virale all'interno di cellule animali coltivate che vengono così indotte a produrre la proteina Spike e a liberarla all'esterno. Poi le cellule vengono uccise ed eliminate tramite un processo di purificazione. Rimangono quindi solo le proteine spike prodotte che vengono addizionate con una sostanza adiuvante e iniettate nell'umano da vaccinare. L'adiuvante provoca una reazione infiammatoria attirando cosi i leucociti che entrando in contatto con le proteine spike producono una reazione immunitaria anticorpale.
Quindi riassumendo: le proteine spike sono prodotte in laboratorio e una volta iniettate nell'umano provocano la reazione anticorpale protettiva.
il vaccino anti covid a Dna (AstraZeneca) o a mRna (Pfizer) consiste in un pezzetto del Dna o del mRna del virus, elaborato con tecnologie di laboratorio e contenente l'informazione relativa alla spike virale, che viene iniettato nell'umano da immunizzare unitamente ad una sostanza adiuvante.
L'adiuvante ha il compito di portare il pezzetto di Dna o mRna virale all'interno dell'umano e una volta dentro il materiale genetico utilizza i mitocondri e le proteine presenti nel citoplasma delle cellule umane per produrre le proteine spike che poi vengono espulse dalla cellula e si vanno a posizionare sulla membrana cellulare attirando i leucociti e innescando la reazione immunitaria anticorpale.
Quindi i vaccini a Dna e a mRna utilizzano un meccanismo simile a quello per la produzione del vaccino proteico solo che:
il vaccino proteico e prodotto con un processo che avviene all'interno di cellule coltivate in laboratorio
- con il vaccino con Dna e mRna il processo avviene direttamente dentro le cellule umane.
Rientrano tutti nella definizione classica di 'vaccino' , quello che cambia è il processo di induzione della risposta immunitaria.
Anche questi a Dna e a mRna inducono la risposta anticorpale verso il virus, ma ancora non si conoscono gli effetti nel tempo di questo processo di introduzione di materiale genetico che avviene direttamente nel corpo umano. Saranno probabilmente i vaccini di domani, purtroppo la pandemia ha impedito una sperimentazione abbastanza lunga tale da permettere di verificarne gli effetti indesiderati a medio e lungo termine in modo da poterli correggere rendendoli più sicuri nel tempo.
Ultima modifica di Di Domenico Dario il mer 28 lug, 2021 13:18, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Di Domenico Dario
Messaggi: 6844
Iscritto il: ven 14 set, 2007 13:33
Località: Allumiere,Roma.

Re: Coronavirus

Messaggio da Di Domenico Dario » mer 28 lug, 2021 12:53

Per Franco
Il farmaco biologico sono anticorpi sintetici prodotti in laboratorio che vanno a bloccare sostanze fondamentali nello scatenare e mantenere il processo infiammatorio bloccando e riducendo l'infiammazione.
Quindi il 'biologico' per l'artrite è simile, nella tecnologia, agli anticorpi monoclonali utilizzati per curare Trump dal covid.
Quindi il 'biologico' non ha niente a che vedere con Pfizer o Moderna e nel modo più assoluto non viene iniettato ne Dna né mRna.
Ultima modifica di Di Domenico Dario il mer 28 lug, 2021 13:23, modificato 1 volta in totale.

franco
Messaggi: 3072
Iscritto il: gio 24 feb, 2005 19:22
Località: Fano (PU)

Re: Coronavirus

Messaggio da franco » mer 28 lug, 2021 13:18

Ok dottor Dario. Dottore per contagio?😊
Il mio farmaco è di origine umana.

Avatar utente
Di Domenico Dario
Messaggi: 6844
Iscritto il: ven 14 set, 2007 13:33
Località: Allumiere,Roma.

Re: Coronavirus

Messaggio da Di Domenico Dario » mer 28 lug, 2021 13:22

Per contagio di mio cognato e di Francesca 😃
Ultima modifica di Di Domenico Dario il mer 28 lug, 2021 14:44, modificato 1 volta in totale.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti