Minerali della zona di Predazzo (prov. TN)

notizie, informazioni relative ad un'intera regione
Rispondi
Avatar utente
TOSATO FABIO
Messaggi: 7051
Iscritto il: ven 13 gen, 2006 11:39
Località: via A.Cantele n.15 35129 PADOVA

Re: Minerali della zona di Predazzo (prov. TN)

Messaggio da TOSATO FABIO » mer 02 mag, 2018 7:07

BEL RITROVAMENTO
Tosato Fabio
"Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell'avere nuovi occhi." M. Proust
Noi siamo anche quello che non siamo riusciti ad essere.
Sic transit gloria mundi.

Avatar utente
Luciano Vaccari
Messaggi: 10869
Iscritto il: mer 30 giu, 2004 8:23
Località: Via Pietro Giusti 23 41043 Formigine -MO-

Re: Minerali della zona di Predazzo (prov. TN)

Messaggio da Luciano Vaccari » mer 02 mag, 2018 9:18

Vero, molto interessante, e grazie per la riesumazione :D
Ogni tanto ci vuole.
Ben oltre le idee di giusto e di sbagliato c'è un campo. Ti aspetterò laggiù.
(Jalaluddin Rumi- XIII sec.)

Luciano
Socio AMI zona Modena
(Formigine)

Avatar utente
DonLucre
Messaggi: 620
Iscritto il: sab 30 mag, 2015 18:03
Località: Lecce

Re: Minerali della zona di Predazzo (prov. TN)

Messaggio da DonLucre » mer 02 mag, 2018 22:09

daniel lorenz ha scritto:
mar 01 mag, 2018 21:27
Buona sera,
quasi non ho più trovato questo topic, dato che "riposa" da oltre tre anni. Come passa il tempo. Nel frattempo ho fatto parecchie uscite nella zona di Predazzo con ritrovamenti più o meno interessanti.
Mio Dio, che ondata tremenda di nostalgia che mi ha provocato leggere questo post...
Durante il periodo degli studi universitari ho avuto modo di bazzicare Predazzo e dintorni in quanto l'università di Ferrara organizzava in quelle zone dei campi scuola della durata di circa 20 giorni. Di solito eravamo in giro con i prof, ma in due domeniche riuscii comunque a ritagliarmi il tempo per delle escursioni a caccia di minerali. Nella prima escursione cercai di arrivare da solo alla discarica della vecchia miniera della Bedovina, sul Monte Mulat che sovrasta Predazzo. A un bivio sbagliai strada e la miniera non la trovai, ma tornai comunque alla base con alcuni quarzetti e dei frammenti di lave mineralizzate a pirite. Alla domenica seguente mi accodai ad un'escursione organizzata dal geologo che curava il locale museo di mineralogia e, ovviamente, in quell'occasione arrivammo felicemente alla discarica della minera. Non feci ritrovamenti memorabili, ma tornai comunque con un discreto pezzo di tormalina (che ho regalato un po' di tempo fa) e un nodulo di calcopirite del diametro di alcuni centimetri (che conservo tuttora).
Ricordo che in quei giorni la voglia di andare a visitare i Canzoccoli era forte, ma non riuscii ad organizzarmi per andarci con qualcuno che conosceva la zona. Leggere quel post mi ha rammentato, per pochi minuti, momenti di gioia che ho vissuto più di cinque lustri fa. Quand'ero lì pensavo che quei posti erano così belli che avrei dovuto tornarci per forza. Invece sono 25 anni che non mi muovo da Lecce e, ora come ora, più che tornarci con il pensiero e con i ricordi non posso fare. Ma va bene lo stesso...
Donato Lucrezio

L’ottimista pensa che questo sia il migliore dei mondi possibili. Il pessimista sa che è vero. (Oscar Wilde)

daniel lorenz
Messaggi: 945
Iscritto il: sab 27 mar, 2010 22:16
Località: Bolzano

Re: Minerali della zona di Predazzo (prov. TN)

Messaggio da daniel lorenz » sab 05 mag, 2018 18:31

Caro DonLucre,

mi fa piacere leggere che oltre al piacere mineralogico, involontariamente sia riuscito a farti un piacere di tipo "storico/nostalgico" della tua personalissima storia di vita. Chissà che prima o poi non riesca comunque ad arrivare fino dalle mie parti.

Saluti

Daniel

Avatar utente
DonLucre
Messaggi: 620
Iscritto il: sab 30 mag, 2015 18:03
Località: Lecce

Re: Minerali della zona di Predazzo (prov. TN)

Messaggio da DonLucre » sab 05 mag, 2018 21:31

daniel lorenz ha scritto:
sab 05 mag, 2018 18:31
Chissà che prima o poi non riesca comunque ad arrivare fino dalle mie parti.
Non hai idea di quanto mi farebbe piacere. Tieni conto che, durante il periodo dell'università, tra campi scuola e soggiorni per la tesina di rilevamento, ho trascorso complessivamente almeno un paio di mesi in varie zone delle Dolomiti. Quei luoghi hanno avuto tutto il tempo di entrarmi "nel sangue", lasciandomi un'impronta indelebile, soprattutto in quanto io, uomo di pianura, nato a due passi dal mare, ho sempre amato profondamente ... la montagna. Infatti, forse per una perversa legge del contrappasso, io sono nato in una terra, il Salento, che, per voce degli stessi salentini, si definisce come la terra "de lu mare, de lu sule e de lu ientu". Mare, sole e vento sono in effetti tre delle caratteristiche distintive del Salento, ma sono anche tre cose che io non amo per niente. Il sole non lo sopporto per questioni di ... pelle (mi ha già provocato problemi e buona mi è andata che li ho risolti per tempo). Il mare è bello per carità, ma il problema è che qui è ormai divenuto meta del turismo di massa. Una spiaggia con un mare pulito è un posto gradevole e ameno, a patto che non vi siano 10 persone a metro quadro... Per quanto riguarda il vento, non mi infastidisce particolarmente, ma neanche lo amo alla follia. La montagna, invece, ha sempre esercitato su di me un enorme fascino. Al di là della bellezza oggettiva ed innegabile dei luoghi e dei panorami, la cosa che adoro di più della montagna è la possibilità di raggiungere luoghi in cui si ha la sensazione e la percezione fisica (che ho vissuto personalmente) di essere veramente soli, a distanza di molti chilometri dal più vicino essere umano. Una sensazione impagabile per chi, come me, detesta visceralmente tutti i luoghi in cui c'è troppa gente in troppo poco spazio...

Saluti
Donato Lucrezio

L’ottimista pensa che questo sia il migliore dei mondi possibili. Il pessimista sa che è vero. (Oscar Wilde)

Avatar utente
Luciano Vaccari
Messaggi: 10869
Iscritto il: mer 30 giu, 2004 8:23
Località: Via Pietro Giusti 23 41043 Formigine -MO-

Re: Minerali della zona di Predazzo (prov. TN)

Messaggio da Luciano Vaccari » mar 08 mag, 2018 15:25

Donato che dire, sei nato nel posto giusto....miiii che fortuna :D :D :D :D

Vivi in una bellissima terra come bellissimo, almeno per me, è tutto il nostro stivale, unico al mondo.

Chi va alle dolomiti difficilmente è immune dal venirne rapito.
Ben oltre le idee di giusto e di sbagliato c'è un campo. Ti aspetterò laggiù.
(Jalaluddin Rumi- XIII sec.)

Luciano
Socio AMI zona Modena
(Formigine)

Avatar utente
DonLucre
Messaggi: 620
Iscritto il: sab 30 mag, 2015 18:03
Località: Lecce

Re: Minerali della zona di Predazzo (prov. TN)

Messaggio da DonLucre » mar 08 mag, 2018 20:53

Luciano Vaccari ha scritto:
mar 08 mag, 2018 15:25
Donato che dire, sei nato nel posto giusto....miiii che fortuna :D :D :D :D
Fortuna? Quale? Quella cieca? Naaaaaa... e chi la conosce...
Ma conosco quell'altra, quella che ci vede benissimo... :laughing6:
Donato Lucrezio

L’ottimista pensa che questo sia il migliore dei mondi possibili. Il pessimista sa che è vero. (Oscar Wilde)

daniel lorenz
Messaggi: 945
Iscritto il: sab 27 mar, 2010 22:16
Località: Bolzano

Re: Minerali della zona di Predazzo (prov. TN)

Messaggio da daniel lorenz » gio 10 mag, 2018 23:45

DonLucre come ti capisco per quel discorso della troppa gente in troppo poco spazio......

Saluti

Daniel

daniel lorenz
Messaggi: 945
Iscritto il: sab 27 mar, 2010 22:16
Località: Bolzano

Re: Minerali della zona di Predazzo (prov. TN)

Messaggio da daniel lorenz » lun 08 feb, 2021 18:34

Buona sera,

tanto per riagganciare questo argomento ho constatato che adesso ai Canzoccoli ci sarebbe più posto, dato che una metà degli alberi se li è portati via (cioè li ha ribaltati schiantandoli o sradicandoli) la tempesta VAIA nell'ottobre del 2018 e l' altra metà se la sta mangiando e rodendo un'infinità di bostrici con mandibole fenomenali ed una fame a dir poco insaziabile. Così la nostra bella zona di ricerca non è più raggiungibile nemmeno volendo, dato che la metà del bosco che sta ancora in piedi (piante rosse e morte) perde vieppiù la presa poichè le radici cominciano a cedere e l'altra metà ricopre in almeno cinque strati sovrapposti e intricati il resto del territorio. Prima o poi forse si decideranno di togliere tutte queste piante morte.....
Intanto ho trovato, in una delle mie escursioni "garagistiche", del materiale ancora del 2016 che ha riservato qualche sorpresina. Tra le quali stanno le "apatiti"? che vedete nelle foto sotto. Buon divertimento.

Saluti

Daniel
Allegati
Apatit-Van de Pelenzana, Canzocoi 7501.JPG
"Apatite"?, Van de Pelenzana, Canzoccoli, Predazzo, prov. TN, lunghezza del cristallo 5,5 cm; collezione e foto D. Lorenz
Apatit-Van de Pelenzana, Canzcoi, Pardac 7281-2.JPG
"Apatite"?, bella anche la rottura multipla del cristallo durante la fase di crescita, Van de Pelenzana, Canzoccoli, Predazzo, prov. TN, base della foto 5 cm; collezione e foto D. Lorenz

Avatar utente
Massimo Russo
Messaggi: 7515
Iscritto il: mar 29 giu, 2004 12:00
Località: via Consalvo, 120/A, I-80125 Napoli
Contatta:

Re: Minerali della zona di Predazzo (prov. TN)

Messaggio da Massimo Russo » lun 08 feb, 2021 19:04

Quella tempesta è stata una vera furia della natura, povera Valle, non solo per i minerali.

Massimo

non resta che cercare nei box e garage.
---------------------------------------
Massimo Russo
INGV - Osservatorio Vesuviano

"Un minerale senza nome è solo un inutile pezzo di pietra" (Massimo Russo)

Avatar utente
TOSATO FABIO
Messaggi: 7051
Iscritto il: ven 13 gen, 2006 11:39
Località: via A.Cantele n.15 35129 PADOVA

Re: Minerali della zona di Predazzo (prov. TN)

Messaggio da TOSATO FABIO » lun 08 feb, 2021 19:05

Bel rinvenimento: segnalata in un lavoro del 2002 se non sbaglio; dopo non è più stata analizzata per meglio qualificarla?
Tosato Fabio
"Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell'avere nuovi occhi." M. Proust
Noi siamo anche quello che non siamo riusciti ad essere.
Sic transit gloria mundi.

Avatar utente
Luciano Vaccari
Messaggi: 10869
Iscritto il: mer 30 giu, 2004 8:23
Località: Via Pietro Giusti 23 41043 Formigine -MO-

Re: Minerali della zona di Predazzo (prov. TN)

Messaggio da Luciano Vaccari » mar 09 feb, 2021 8:22

2018?? Sembra ieri. Le disgrazie sono come buchi neri, riescono a dilatare il tempo in ambo le direzioni.

Bei campioni Daniel
Ben oltre le idee di giusto e di sbagliato c'è un campo. Ti aspetterò laggiù.
(Jalaluddin Rumi- XIII sec.)

Luciano
Socio AMI zona Modena
(Formigine)

daniel lorenz
Messaggi: 945
Iscritto il: sab 27 mar, 2010 22:16
Località: Bolzano

Re: Minerali della zona di Predazzo (prov. TN)

Messaggio da daniel lorenz » mar 09 feb, 2021 20:20

Buona sera Fabio (e anche a tutti gli altri),

Paolo Ferretti dice di aver forse analizzato questa "apatite", ma non ne era più sicuro. Vedremo cosa mi saprá dire. Io non ricordo di avergli dato un pezzo di questi, bensì materiale da Miola, che sta di fronte ai Canzoccoli, a sud di Predazzo. Quel materiale è risultato essere apatite (celeste).

Saluti

Daniel

Avatar utente
TOSATO FABIO
Messaggi: 7051
Iscritto il: ven 13 gen, 2006 11:39
Località: via A.Cantele n.15 35129 PADOVA

Re: Minerali della zona di Predazzo (prov. TN)

Messaggio da TOSATO FABIO » mar 09 feb, 2021 21:05

grazie Daniel della risposta
Tosato Fabio
"Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell'avere nuovi occhi." M. Proust
Noi siamo anche quello che non siamo riusciti ad essere.
Sic transit gloria mundi.

daniel lorenz
Messaggi: 945
Iscritto il: sab 27 mar, 2010 22:16
Località: Bolzano

Re: Minerali della zona di Predazzo (prov. TN)

Messaggio da daniel lorenz » sab 13 feb, 2021 17:25

Buona sera,

giusto per fare quattro chiacchiere, dato che qui ci hanno di nuovo chiusi via, un'altra piccolezza trovata in uno dei tour garagistici. Si tratta di un cristallo di vesuviana nel quale il prisma è ridotto ai minimi estremi così da conferirgli una forma molto appiattita. Per denominare le varie facce ci vorrebbe franco o qualcun' altro che si destreggia in tali scienze.... :wink: Comunque il campione è di mio figlio Joachim e rappresenta una variante cristallografica nemmeno tanto rara per questo posto. L' inquadratura del cristallo non ottimale è comunque voluta da me, perchè era l'unica che copriva alcune piccole sberciature presenti sul cristallo. :oops:

Saluti

Daniel
Allegati
J-Vesuvian-Mandric de Palacia, Canozocoi 7652.JPG
Vesuviana, Mandric de Palacia/Canzoccoli/Predazzo, prov. TN, spigolo cristallo 1,1 cm; collezione J. Lorenz, foto D. Lorenz

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti